mercoledì 28 maggio 2014

IN EVIDENZA NELLA CLASSE "OPTIMIST"

Lni Mandello: giovani velisti crescono
MANDELLO - Per iniziativa della locale sezione della Lni, prima selezione domenica scorsa a Mandello della classe Optimist per le qualificazioni ai campionati italiani Under 16 di vela e alle manifestazioni nazionali dedicate agli Under 12 (Coppa Primavela, Coppa Cadetti e Coppa del presidente). Condizioni climatiche favorevoli - per gli atleti della XV Zona - per quanto ha riguardato il clima, non altrettanto per il vento, decisamente scarso. Così non è bastato l’entusiasmo dei giovani velisti, sia per l’importanza dell’avvenimento sia per la posta in palio, per consentire che si potessero disputare tutte e tre le prove previste nell’arco della giornata.
Impossibile dunque azzardare previsioni sui risultati finali delle selezioni, che si concluderanno dopo la “due giorni” di regate in programma il 5 e 6 luglio a Lovere, nell’Alto Sebino. Ad avere il privilegio di prendere parte alla massima competizione a livello nazionale saranno, per la cronaca, soltanto sette velisti della categoria Juniores, sei invece quelli appartenenti ai Cadetti, equamente suddivisi per classi di età.
Tornando alla regata mandellese, va detto che i 53 giovani velisti hanno dovuto attendere sino alle 13.30 prima di solcare le acque con le loro piccole imbarcazioni. Una leggera breva ha scandito le ore fino al termine ultimo programmato, creando qualche complicazione e un po’ di incertezza sia per il Comitato di regata nella posa del campo e nell’assumere decisioni se proseguire o meno la prova degli Juniores sia per gli allenatori e i ragazzi.
Impensabile invece far proseguire verso il traguardo i Cadetti una volta azzeratosi completamente il vento durante l’ultimo tratto del percorso. A farne le spese gli optimist, presi alla sprovvista da un salto di vento nel corso dell’ultima bolina e dai nervi poco saldi per navigare con lucidità in simili condizioni.
A dominare, sulla linea d’arrivo, sono stati i padroni di casa della squadra agonistica che, abili nel leggere meglio il vento in quelle acque e forse anche baciati… dalla fortuna, hanno centrato l’en plein nella classifica finale. Ben sette i mandellesi tra i primi dieci della classifica. A occupare il gradino più alto del podio è stato Riccardo Colombo, secondo posto per Alessandro Venini e terzo per Paolo Peracca, dell’Aval Cdv Gravedona. In campo femminile bravissima Beatrice Martini, a sua volta portacolori della Lni Mandello, quinta assoluta in classifica.
Per loro questo risultato rappresenta tra l’altro un’importante iniezione di fiducia in vista della seconda selezione nazionale in programma nei prossimi giorni a Follonica e che li vedrà partecipare quali unici atleti della XV Zona chiamati a proseguire nel percorso di conquista verso i campionati mondiali ed europei.
E’ dunque ancora fitto di appuntamenti il calendario per i ragazzi della squadra della Lega navale di Mandello, dove tra l’altro a breve inizieranno i corsi di iniziazione alla vela per adulti e bambini.
“Adesso la cosa fondamentale - afferma Riccardo Di Paco, allenatore del gruppo - è non lasciarsi prendere da facili entusiasmi, tanto più quando è stata percorsa meno di metà strada. Dai miei ragazzi mi aspetto maturità e determinazione, perché essere ingenui potrebbe voler dire commettere errori e dunque avere poi rimorsi”.

Nessun commento:

Posta un commento