martedì 21 maggio 2013

IL SINDACO DI PERLEDO RINNOVA LA RICHIESTA

"Il treno delle 18.20 deve fermare anche a Varenna"
PERLEDO - "Vista l'emergenza viabilistica, il treno che parte da Milano alle 18.20 deve fermarsi anche alla stazione di Varenna-Esino-Perledo per venire incontro alle esigenze dei molti pendolari che usano il treno in questo periodo. Abbiamo inoltrato questa richiesta urgente alla Provincia di Lecco, all'assessore regionale Del Tenno e ai competenti uffici di Regione Lombardia". Così il sindaco di Perledo, Carlo Signorelli, che ha risollevato la questione del treno 2572, già oggetto di una petizione dei primi cittadini di Perledo, Varenna e Esino Lario nell'autunno del 2011, accompagnata da 307 firme, tra cui quasi tutti gli albergatori di Varenna.
Il treno in questione è l'unico a non fermarsi in una delle stazioni più utilizzate sia per il traffico pendolare sia per quello turistico.
Va detto che l'utilizzo del treno è aumentato del 30-40% negli ultimi 10 giorni, come emerge dall'occupazione media del parcheggio antistante la stazione di Varenna-Esino-Perledo. Il treno 2572 in partenza da Milano alle 18.20 causa da tre anni gravi disagi a pendolari e turisti e i tre sindaci chiedono insistentemente il ripristino della fermata a maggior ragione ora in presenza di un'emergenza viablistica. 
Intanto Trenord ha confermato l'aggiunta, da oggi, di 4 treni in più fino al 31 agosto. Due verso Sondrio al mattino (partenza da Milano alle 7.20 e alle 9.20) e due verso Milano alla sera (partenza da Varenna alle 17.37 e 19.37). "Si tratta dei treni festivi che circoleranno anche nei feriali - commenta Signorelli - il che è sicuramente un aiuto per il turismo anche se per chi lavora a Milano, a Lecco e a Monza sarebbe stato più efficace un rinforzo delle corse mattutine verso sud".

Nessun commento:

Posta un commento