venerdì 15 febbraio 2013

LE RIVENDICAZIONI DELLA CATEGORIA


Edicole in sciopero il 24, 25 e 26 febbraio
LECCO - Tre serate di intenso dibattito hanno caratterizzato le assemblee convocate dal direttivo SNAG di Confcommercio Lecco sui temi della diffusione e della consegna del prodotto editoriale alle rivendite. La grande partecipazione degli edicolanti ha evidenziato sia l’importanza degli argomenti trattati sia lo stato di crisi del settore della carta stampata.
"Oltre alla congiuntura economica, le edicole stanno subendo un passaggio epocale causato dall’avanzare delle tecnologie digitali che determinano cambiamenti nelle abitudini della gente e di riflesso una notevole contrazione delle vendite della carta stampata", spiega il presidente dello SNAG Lecco, Eugenio Milani.Il messaggio lanciato dal direttivo SNAG è esplicito: “Il mancato accordo sulla collocazione degli abbonamenti in edicola è di fatto un mancato apprezzamento del valore di una rete di vendita dedicata come la nostra in termini di ore impegnate e riposi programmati. Siamo delusi dalla mancanza di una strategia industriale finalizzata a investire nell’ammodernamento del canale-edicola. Investimento teso a costituire una rete telematica che riduca i costi distributivi e permetta ai rivenditori di essere parte attiva nel fornire ai cittadini ulteriori servizi, avendo a disposizione l’accesso ai portali della pubblica amministrazione”.
Il vicepresidente nazionale, Giampiero Labò, ha sottolineato il venir meno di regole certe: “L’accordo nazionale è da tempo scaduto e il costante rinvio di un tavolo negoziale per la riforma del settore tra parti sociali, Governo ed editori ha determinato il ricorso alla chiusura delle rivendite, deciso a livello nazionale per le giornate del 24-25-26 febbraio”.

Nessun commento:

Posta un commento