mercoledì 30 gennaio 2013

"INCONTRI SUL LAGO" VENERDI' 1 FEBBRAIO

Anna Negri presenta a Lecco il suo libro
LECCO - Il ciclo  “Incontri sul lago” si arricchisce di un nuovo passaggio. Infatti venerdì 1 febbraio si aprirà anche la finestra sulla sezione “Il mestiere della cultura”. Protagonista della proposta elaborata dagli organizzatori sarà Anna Negri, figlia del discusso filosofo-politico-ideologo Toni Negri, al centro di molte vicende italiane negli anni del terrorismo. Anna Negri (nella foto) presenterà il suo libro “Con un piede impigliato nella storia” edito da Feltrinelli e offrirà il suo punto di vista su quegli anni.
Il punto di vista di una testimone privilegiata di un periodo ancora caldo nella storia contemporanea italiana come si può leggere nell’introduzione del testo: “Una testimone suo malgrado. Né vittima, né carnefice, semplicemente una ragazza. Da un lato c'è la figura paterna, assente, contraddittoria, complessa, capace di suscitare alternativamente sarcasmo e invidia nei compagni di scuola di Anna. Dall'altro, un percorso di crescita e maturazione che ha come tutori hippy e intellettuali, famiglie "bene" e rivoluzionari armi in pugno. Sullo sfondo il terrorismo, la politica extraparlamentare, i movimenti. E poi il padre in carcere, Parigi, l'irreperibilità, la solitudine”.
L’incontro con Anna Negri è in programma come detto per venerdì 1 febbraio presso la sala conferenze di palazzo Falck con inizio alle 18. Trasferitasi poco più che maggiorenne a Parigi, dove inizia la sua gavetta come assistente alla regia, Anna Negri successivamente si sposta in Olanda dove studia presso l'Accademia delle Belle Arti di Groninga. La sua formazione europea continua a Londra, dove si laurea in cinema al London College of Printing e segue un Master presso il Royal College of Arts. Durante quel periodo realizza cortometraggi e documentari.

Nessun commento:

Posta un commento