giovedì 6 agosto 2020

Rassegna espositiva

Al via la Sagra delle Sagre 2020

Da sabato 8 agosto a domenica 16 torna la tradizionale rassegna espositiva valsassinese con una novantina di espositori. Confermati gli eventi serali con i protocolli di sicurezza in atto. Ingresso gratuito. Apertura dalle 10 alle 23.

Barzio - Torna la Sagra delle Sagre in Valsassina. L'edizione numero 55, in programma da sabato 8 a domenica 16 agosto, si presenta nel 2020 carica di significati, all'insegna della rinascita e del rilancio. Una nuova sfida per gli organizzatori, gli espositori, una novantina, e il territorio valsassinese, che mai come quest'anno guarda alla Sagra come alla speranza di un ritorno alla normalità. Ne sono convinti anche Ferdinando Pucci Ceresa e Riccardo Benedetti, a capo dell'organizzazione, nell'intraprendere questa scommessa che vuole essere una sfida di fiducia verso il futuro.

Nonostante l'emergenza Covid-19, il numero degli espositori è adeguato alla tradizione della Sagra delle Sagre, che ha mantenuto i tradizionali eventi collaterali e gli spettacoli serali. Instaurando un protocollo di sicurezza per i visitatori, nel rispetto delle normative in vigore. Mancherà solamente lo spettacolo pirotecnico nella serata conclusiva, ma già vedere di nuovo la struttura della rassegna valsassinese in piedi, con gli spazi riempiti dagli espositori regala un'emozione straordinaria.



(Veduta dall'alto dell'area della Sagra delle Sagre valsassinese)

venerdì 31 luglio 2020

Cinema e cultura

Lecco Film Fest accende l'estate lecchese
Proiezioni, incontri, dibattiti nell'intenso programma della rassegna in programma dal 30 luglio al 2 agosto. Venerdì 31 luglio alle 17.30 ospite Maria Grazia Cucinotta. Cuore dell'evento Piazza Garibaldi

Lecco - Lungo week end con il cinema. Dal 30 luglio al 2 agosto va in scena la prima edizione di  Lecco Film Fest, una iniziativa innovativa nel panorama italiano per il contenuto e i linguaggi utilizzati, poiché propone uno sguardo tutto al femminile sul mondo del cinema, della cultura e della società. LFF non è un festival sul mondo femminile, ma uno spazio per la narrazione femminile, trasversale a tutti gli ambiti in cui le donne portano il proprio fondamentale contributo.

Per Fondazione Ente dello Spettacolo - sostenuta in questa iniziativa da Confindustria Lecco e Sondrio - ci sarà vera ripresa del Paese se, prima ancora
dell’economia, ripartiranno le persone, il desiderio di incontrarsi, ascoltarsi, confrontarsi, e se le donne potranno esprimere pienamente la propria originalità e contare su pari opportunità.



La curatrice della rassegna Angela D'Arrigo spiega: "Privilegia, attraverso un’attenta selezione di opere, tanto la poetica delle registe più importanti del panorama italiano quanto l’incredibile lavoro attoriale di alcune delle interpreti più significative, senza dimenticare il contributo della sceneggiatura nell’offrire personaggi femminili a tutto tondo, sempre più spesso fondamentali nell’economia delle storie. Le riflessioni circa il ruolo della donna nel cinema si estendono anche al mondo lavorativo più in generale: le discriminazioni, il salary gap, gli ostacoli nel coniugare lavoro e carriera con famiglia e maternità e, sopra ogni cosa, il dramma delle violenze sono aspetti sui quali è fondamentale poterci confrontare, stimolando una riflessione in positivo”.

Numerosi gli ospiti già confermati. Dal mondo del cinema provengono Maria Grazia Cucinotta (attrice e produttrice, ospite venerdì 31 luglio alle 17.30), Matilde Gioli (attrice), Chiara Francini, (scrittrice e attrice), Elisa Amoruso (regista), Antonietta De Lillo (regista), Angela Prudenzi (regista e produttrice), Giulio Base (regista e attore), Anastasia Piazzotta (titolare di Wanted Cinema).

Dal mondo del giornalismo e della comunicazione arrivano Tiziana Ferrario (scrittrice e giornalista), Gianni Riotta (giornalista), Costanza Rizzacasa d’Orsogna (giornalista del Corriere della Sera e scrittrice) e Tess Masazza (youtuber). Infine dal mondo della cultura e della società hanno dato la conferma della loro partecipazione Elena Bonetti (Ministra per le Pari Opportunità e la Famiglia), Antonella Sciarrone (prorettrice Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano), Chiara Giaccardi (sociologa e docente Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano) e Mauro Magatti (sociologo ed economista, docente Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano).

Il programma comprende eventi in presenza, in streaming sul web e in tv.

Mattino
• Corso di formazione per i giovani su linguaggio audiovisivo e narrazione del femminile (Percorso finanziato da MIUR e MiBACT, nell’ambito del Piano Nazionale Cinema a Scuola)
• Interviste
• Presentazioni di libri

Pomeriggio
• Dibattiti in piazza con la partecipazione di personaggi del cinema, imprenditrici, volti noti della tv, giornaliste, scrittrici.
• Monologhi teatrali

Sera
• Proiezione all’aperto
• Presentazione del film con registe e attrici
• Interviste
• Proiezioni cortometraggi

E inoltre:
• Spazi dedicati agli eventi delle aziende partner
• Incontri e eventi di valorizzazione e promozione del territorio.

Gli appuntamenti si terranno in piazza Garibaldi e in piazza XX Settembre.

I film in visione

30 luglio, ore 21 - piazza Garibaldi
ore 21: In un film, in una canzone, incontro con Violante Placido, attrice e cantante
Intervista di Gianluca Arnone, Rivista del Cinematografo
ore 21-30: Presentazione e proiezione del film Piccole donne, di Greta Gerwig (USA, 2019), con Emma Watson

31 luglio, ore 21:00 - piazza Garibaldi
Il futuro: nelle tue mani?, Incontro con Matilde Gioli, attrice
Intervista di Angela Prudenzi, giornalista, membro del comitato di selezione della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia e collaboratrice Rivista del Cinematografo

21:30 - piazza Garibaldi
Cortometraggio: Con te o senza di te, di Angela Prudenzi (IT, 2018)
Presentazione e proiezione del film La casa di famiglia, di Augusto Fornari (IT, 2017), con Matilde Gioli, Lino Guanciale

1 agosto, ore 21 - piazza Garibaldi
Tutte bellissime, Incontro con Elisa Amoruso, regista
Intervista di Federico Pontiggia, Rivista del Cinematografo

21:30 - Piazza Garibaldi
Cortometraggio: Forbici di Maria Di Razza (IT, 2013)
Trailer: L’uomo e la bestia di Antonietta De Lillo (IT, 2020)

Presentazione e proiezione del film Bellissime, di Elisa Amoruso (IT, 2019)

2 agosto, ore 21 - Piazza Garibaldi
In principio le donne, Incontro con Gianni Amelio, regista
Intervista di Gianluca Pisacane, Rivista del Cinematografo e di Marina Sanna, Vicedirettrice Rivista del Cinematografo e membro del comitato di selezione della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia

21:30 - Piazza Garibaldi
Presentazione e proiezione del film Il primo uomo, di Gianni Amelio (IT, 2011), con Maya Sansa

Tutti gli incontri sono gratuiti: per la partecipazione dal vivo è preferibile la prenotazione (entro le ore 15 del giorno stesso dello spettacolo), per gestire al meglio l'accesso del pubblico ed evitare assembramenti. In caso di maltempo, gli eventi si terranno nella Sala Don Ticozzi, via Ongania - Lecco. Il festival potrà inoltre essere seguito dai canali social e il sito web della Fondazione Ente dello Spettacolo (FB@entespettacolo: https://www.facebook.com/entespettacolo/ - Youtube cinematografotv).

L'iniziativa è promossa da Fondazione Ente dello Spettacolo e Rivista del Cinematografo insieme a Confindustria Lecco e Sondrio, con la partecipazione e il contributo del Comune di Lecco, della Comunità Parrocchiale Madonna del Rosario, di Regione Lombardia, della Camera di Commercio Como-Lecco, della Fondazione Comunitaria del Lecchese, del MIUR e del Mibact, e con l’adesione di numerosi sponsor privati del territorio (Electro Adda, Eusider, Icam, Morganti Insurance e Pharmalife).

Per informazioni e prenotazioni:
prenotazionieventi@entespettacolo.org
tel. 0341 282403
Prenotazione online
Red.





Salute e benessere

Caldo estivo, i consigli
per trascorrere un'estate in salute
Lecco - Il grande caldo estivo è arrivato e per tutti l'obiettivo è evitare l'eccessiva calura. E' comunque possibile prevenire e affrontare i pericoli del caldo eccessivo. Ecco alcuni consigli e riferimenti utili per trascorrere l'estate in salute.

Si tratta di indicazioni valide per tutti, rivolte in particolare alle persone anziane, ai disabili e ai bambini, che per le loro condizioni fisiche, sono più esposti ai disturbi provocati dalle temperature eccessive. Il caldo è un pericolo se la temperatura esterna supera i 32-35 gradi, l'alta umidità impedisce la regolare sudorazione e la temperatura in casa è superiore a quella esterna (locali poco ventilati, tetti e solai non bene isolati). 




Queste le 10 regole d'oro per un'estate in salute:

ricordati di bere spesso e, comunque, non meno di un litro/un litro e mezzo al giorno di acqua;

evita di uscire e di svolgere attività fisica nelle ore più calde del giorno (dalle 11 alle 17);

apri le finestre dell'abitazione al mattino e abbassa le tapparelle o socchiudi le imposte;

rinfresca l'ambiente in cui soggiorni;

ricordati di coprirti quando passi da un ambiente molto caldo a uno con aria condizionata;

quando esci, proteggiti con cappellino e occhiali scuri; in auto, accendi il climatizzatore (se disponibile) e, in ogni caso, usa le tendine parasole, specialmente nelle ore centrali della giornata;

indossa indumenti chiari, non aderenti, di fibre naturali come ad esempio lino e cotone; evita le fibre sintetiche che impediscono la traspirazione e possono provocare irritazioni, pruriti e arrossamenti;

bagnati subito con acqua fresca in caso di mal di testa provocato da un colpo di sole o di calore, in modo da abbassare la temperatura corporea;

consulta il medico se soffri di pressione alta (ipertensione arteriosa) e non interrompere o sostituire la terapia di tua iniziativa;

non assumere regolarmente integratori salini senza consultare il tuo medico curante.

I soggetti a rischio sono anche tutti coloro che non sono autonomi nelle comuni attività quotidiane, per problemi legati alle capacità di movimento e/o alle capacità cognitive. La rete sociale riveste in queste occasioni una grande importanza. Se nel vostro palazzo, cortile, frazione ci sono persone che vivono sole, senza parenti, è bene stabilire con loro visite periodiche e contatti quotidiani per capire come stanno, aiutarle ad affrontare le necessità di tutti i giorni e offrendo loro un po' di compagnia.

Per emergenze (numeri verdi gratuiti, sia da telefono fisso che da cellulare) è possibile contattare l'AUSER Filo d'argento al numero 800 995 988, attivo da lunedì a venerdì dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 18; Anteas Lecco all'800 987 761 o allo 0341 1880777; il Call center di Regione Lombardia all'800 318 318. Inoltre è possibile rivolgersi ai Servizi Integrati per la Domiciliarità (SID) di corso Monte Santo 12 (rione San Giovanni) al numero telefonico 0341 481542.

Inoltre ricordo l'iniziativa di Ferderfarma (la Federazione nazionale unitaria dei Titolari di farmacie), che anche quest'anno prevede la consegna gratuita dei farmaci a domicilio per casi non urgenti, riservata esclusivamente alle persone che sono impossibilitate a recarsi in farmacia, per disabilità o gravi malattie, e non possono delegare altri soggetti (numero verde 800 189 521, attivo nei giorni feriali dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 17.30). Sul sito www.federfarma.lecco.it potete consultare anche l'elenco delle farmacie aperte e di turno di Lecco e provincia.

Infine anche i nostri amici animali, soprattutto quelli meno giovani, possono soffrire a causa delle temperature elevate, sul sito web dell'ATS Brianza si trovano alcuni importanti consigli utili. 
Red.



Turismo e cultura

Le Vie del Viandante 
da affrontare con una nuova app
Il nuovo sito contiene info e mappe per programmare a tappe un cammino storico internazionale di circa 220 km

Lecco - E' stato presentato in Comune a Lecco il nuovo sito e la nuova app de “Le Vie del Viandante”, un grande itinerario internazionale di trekking che conduce dal passo San Bernardino, in Svizzera, al centro di Milano; ne fanno parte, tra gli altri, il Sentiero di Leonardo, la Via San Bernardino (CH), la Via Francisca, il Sentiero del Viandante, per un progetto che coinvolge numerosi partner pubblici e privati e vede il Comune di Lecco come ente capofila di parte italiana.



Sopra un'anteprima del sito, sotto alcuni screenshot tratti dall'app già disponibile gratuitamente sugli store dedicati ad Andrioid e iOS! 

Questo sito è dedicato a tutti i viandanti. Contiene le informazioni utili per programmare un viaggio a piedi, lungo un cammino storico internazionale di circa 220 km, ricco di cultura, paesaggi mozzafiato, proposte sportive e benessere. Un reticolo di sentieri che collega il San Bernardino a Milano, attraverso la Valle Mesolcina, la Valchiavenna, il Lago di Como e il fiume Adda. Si scoprirà un percorso legato ai commerci fra il Nord e il Sud Europa e viceversa: vie di comunicazione "tracciate" da viandanti, commercianti, contrabbandieri ed eserciti che nei secoli hanno permesso a uomini e merci di circolare nonostante i confini geografici e politici.
Red.

mercoledì 22 luglio 2020

Rassegne cinematografiche

Cinema d'estate, che passione
Lecco, Barzio e Malgrate propongono tre rassegne a ingresso gratuito per tutti

Lecco - Si moltiplicano le occasioni per i cinofili per assiste a visioni di film in questo periodo estivo, in piazza, in tensostruttura o in villa.
Da Lecco al mercoledì sera, si passa a Barzio al giovedì con due collaudate rassegne estive, promosse dai rispettivi Comuni in collaborazione con LTM. Ora si è aggiunto anche il Comune di Malgrate, sempre in collaborazione con LTM (Lecchese Turismo Manifestazioni), con una nuova rassegna di proiezioni all'aperto presso palazzo Agudio,
Tutti gli eventi sono gratuiti fino ad esaurimento posti, nel rispetto delle norme di sicurezza attualmente in vigore.
Queste le proiezioni in programma questa settimana.


(Il film in programma a Lecco in piazza Garibaldi mercoledì 22 luglio)



(Il film in programma a Barzio giovedì 23 luglio presso la tensostruttura


(La locandina di Cine Malgrate Sotto le Stelle presso palazzo Agudio,
si parte sabato 25 luglio con La pazza gioia)

Turismo e cultura

Successo per Sere d'Estate a Villa Monastero
L'iniziativa promossa per rilanciare il turismo di prossimità in questo periodo. E' dopo l'evento di sabato 18 luglio si replica anche sabato 25 luglio tra cultura, visite libere e guidate e menu gastronomici

Varenna -  Grande successo per l'evento Sere d'estate a Villa Monastero organizzato sabato 18 luglio dalla Provincia di Lecco nella suggestiva cornice di Villa Monastero a Varenna. L'iniziativa è stata proposta per promuovere Villa Monastero e farla conoscere maggiormente soprattutto ai turisti locali, abbinando un'interessante visita alla Casa Museo e al Giardino botanico a una cena con piatti e sapori del territorio.
Gli ospiti hanno potuto ammirare la Casa Museo e la mostra Fiori nel vento - Ventole e ventagli floreali dell'800, che rimarrà allestita nelle sale di Villa Monastero fino al 27 settembre, oltre che il Giardino botanico con le nuove fioriture stagionali.
La prossima serata è programmata per sabato 25 luglio: verranno riproposte visite libere e guidate alla Casa Museo e alla mostra, abbinate a un particolare menu a base di funghi.
Ulteriori iniziative artistico-culturali per far scoprire altri aspetti legati alla Villa sono in programma nei mesi di agosto e settembre.


"Le sere d'estate a Villa Monastero sono state pensate per far riscoprire la Villa soprattutto ai visitatori del territorio, abbinando cultura a buon cibo in un'ambientazione d'incanto – dichiara il Consigliere provinciale delegato alla Cultura e al Turismo Irene AlfaroliAnche Villa Monastero, come tutte le strutture museali, ha risentito del periodo di chiusura forzata dovuta all'emergenza sanitaria e continua a soffrire a causa delle limitazioni negli spostamenti del turismo straniero, vista la sua vocazione internazionale. La Provincia di Lecco ha risposto prontamente riaprendo il Giardino e la Casa Museo di Villa Monastero già sabato 23 maggio in tutta sicurezza e nel rispetto delle disposizioni nazionali e regionali per la gestione dell'emergenza sanitaria: Villa Monastero rimane il luogo ideale dove il visitatore può arricchire le proprie conoscenze artistiche ma anche semplicemente godere della bellezza del luogo e rilassarsi in assoluta tranquillità".

Ulteriori iniziative artistico-culturali per far scoprire altri aspetti legati alla Villa sono in programma nei mesi di agosto e settembre.
A luglio la Casa Museo è aperta dal martedì alla domenica dalle 10 alle 19.30, il Giardino botanico tutti i giorni dalle 10 alle 19.30. Ad agosto Casa Museo e Giardino botanico saranno aperti tutti i giorni dalle 10.00 alle 19.30. Per ulteriori informazioni: www.villamonastero.eu
Red.

Vacanze sul lago

Il Lago di Como tra le mete predilette, 
ma pesa la mancanza di stranieri 
La percentuale delle vacanze in Italia è stata stimata del 93% dei cittadini: è la più alta da oltre un decennio. Tra le mete più gettonate il nostro lago, ma il calo degli stranieri si fa sentire

Lecco – "Un'estate all'insegna di "vacanze patriottiche" per un numero molto elevato di connazionali: una buona occasione per scoprire il nostro lago di Como, le valli lariane e immergersi in un'esperienza unica dal punto di vista naturalistico ed enogastronomico, in un comprensorio che vanta tradizioni d'eccellenza". Così il presidente Coldiretti Como Lecco Fortunato Trezzi commenta dell'analisi Coldiretti/Ixe' secondo cui il 93% degli italiani sceglieranno di trascorrere le proprie vacanze estive all'interno dei confini della penisola: si tratta della percentuale più elevata da almeno 10 anni. La stessa analisi evidenzia che saranno 34 milioni i cittadini del Belpaese che hanno deciso di andare in ferie per almeno qualche giorno nell'estate 2020, con un calo però del 13% rispetto allo scorso anno.


"Un impatto significativo in uno scenario su cui pesa – sottolinea la Coldiretti – la pesante incognita sulle presenze straniere, con deboli segnali che arrivano da Germania e nord Europa mentre completamente fermi sono gli arrivi da Stati Uniti ed oriente. E così, se pure gli ultimi fine settimana hanno visto il lago di Como posizionarsi tra le mete preferite di un weekend fuori porta (soprattutto per chi giunge dalla metropoli milanese, o per i vicini svizzeri), si fa ancora sentire – con perdite gravissime – l'assenza del tradizionale turismo internazionale".

La novità di quest'estate sta quindi nel fatto che 1 italiano su 4 (25%) ha scelto una destinazione vicino casa, all'interno della propria regione di residenza, nonostante il via libera agli spostamenti su tutto il territorio nazionale e all'estero.

"Inoltre – spiega Coldiretti Como Lecco – cresce il turismo di prossimità con la riscoperta dei nostri laghi, delle montagne, dei piccoli borghi e dei centri minori nelle campagne, in alternativa alle destinazioni turistiche più battute, mentre crollano le presenze nelle città. La gran parte dei vacanzieri – rimarca l'organizzazione agricola – ha scelto di ritardare le partenze che sono concentrate nei mesi di luglio e soprattutto agosto mentre quelle di giugno risultano praticamente dimezzate (-54%) rispetto allo scorso anno le per le incertezze sull'evoluzione della pandemia".

La stragrande maggioranza degli italiani in viaggio ha scelto di alloggiare in case di proprietà, di parenti e amici o in affitto mentre in difficoltà sono gli alberghi e i 24mila agriturismi che spesso situati in zone isolate della campagna in strutture familiari con un numero contenuto di posti letto e a tavola e con ampi spazi all'aperto, sono forse i luoghi dove è più facile garantire il rispetto delle misure di sicurezza per difendersi dal contagio fuori dalle mura domestiche.

"Tra gli svaghi accanto ad arte, tradizione, relax e puro divertimento, la ricerca del cibo e del vino locali è diventata il vero valore aggiunto delle vacanze Made in Italy nel 2020 con circa 1/3 del budget destinato proprio all'alimentazione. L'Italia è leader mondiale incontrastato nel turismo enogastronomico – conclude la Coldiretti – grazie al primato dell'agricoltura più green d'Europa con 299 specialità Dop/Igp riconosciute a livello comunitario e 415 vini Doc/Docg, 5155 prodotti tradizionali regionali censiti lungo la Penisola, la leadership nel biologico con oltre 60mila aziende agricole biologiche e la più grande rete mondiale di mercati di agricoltori e fattorie con Campagna Amica: un contesto che trova un immediato riflesso nelle due province lariane, che sanno offrire un patrimonio agroalimentare di qualità e tradizione, con prodotti di tradizione antichissima (come la rara Semuda, formaggio prodotto nelle valli del Lario Occidentale) e un paniere tipico eterogeneo (dall'ortofrutta, ai salumi, al miele, all'olio prodotto nelle riviere, al vino, ai formaggi d'alpe e pianura), che trovano uno spazio importante nei menu di agriturismi e ristoranti"
Red.