giovedì 17 settembre 2020

Turismo e cultura


Torna Ville Aperte in Brianza dal 26 settembre al 4 ottobre

Saranno ben 32 i beni visitabili nella sola provincia di Lecco, complessivamente nelle quattro province interessate sono 140 con nuovi itinerari e proposte. 

Lecco - Dal 26 settembre al 4 ottobre ritorna per due fine settimana l’appuntamento con Ville Aperte in Brianza con un ricco programma di visite guidate, itinerari, eventi e aperture straordinarie di numerosi siti culturali del territorio brianzolo. La rassegna, promossa e coordinata dalla Provincia di Monza e Brianza, giunge quest’anno alla 18^ edizione all’insegna dello slogan Lo straordinario è straordinario. Straordinario è infatti l’anno che stiamo vivendo e straordinaria sono la risposta e il messaggio di ripresa e di ritorno alla normalità che la Brianza vuole lanciare attraverso il turismo, la cultura, la riscoperta e la valorizzazione del territorio.La proposta di quest’anno si articola su cinque province lombarde tra Monza, Milano, Como, Lecco e Varese per permettere ai visitatori di scoprire più di 140 beni grazie a un partenariato con 75 soggetti pubblici e privati.


La Provincia di Lecco aderisce a Ville Aperte dal 2012 e anche quest’anno conferma la sua partecipazione con l’apertura al pubblico di 32 beni tra ville, parchi, giardini e chiese in 22 comuni. Tra questi anche alcuni siti come Villa Monastero a Varenna e l’Orrido di Bellano che, pur non appartenendo all’area della Brianza, costituiscono un fiore all’occhiello del territorio e, anche in un anno particolare come questo, si confermano mete in grado di attirare visitatori da tutta Europa. Inoltre è prevista l’attivazione di 4 itineraridi cui 3 inediti, che consentono di integrare i beni visitabili in una rete unitaria di percorsi culturali con l’obiettivo di promuovere e valorizzare l’intero territorio provinciale. 

Le novità più importanti rispetto all’anno scorso sono rappresentate dall’adesione di Villa La Rocchetta a Bosisio Parini e di Lecco con un itinerario dedicato ai luoghi e ai temi manzoniani nella frazione di Chiuso e con l’apertura del Museo del Beato Morazzone. Da segnalare anche il ritorno di Robbiate che aveva già aderito alla manifestazione nel 2018. Itinerari inediti dedicati all’età Napoleonica e al fiume Adda sono in programma a Oggiono e a Paderno d’Adda.

Anche quest’anno - commenta la Consigliera provinciale delegata alla Cultura e al Turismo Irene Alfaroli - la Provincia di Lecco partecipa volentieri a Ville Aperte in Brianza per promuovere e valorizzare il ricco patrimonio storico-artistico e paesaggistico del territorio, inserendolo in un'ampia e pregevole rete di beni, itinerari ed eventi. Con questa iniziativa la Brianza ritrova la sua originaria unitarietà culturale oltre i confini amministrativi, grazie all’interesse condiviso dalle istituzioni coinvolte di dar vita a proposte per far conoscere e apprezzare beni e luoghi a noi vicini. Ringrazio gli enti pubblici e i privati che, anche in un periodo particolarmente difficile come questo, si sono messi in gioco per la realizzazione di questa progettualità, in particolare la Provincia di Monza e Brianza che, ancora una volta, grazie a un lavoro di squadra e di rete, ci ha permesso di condividere questa iniziativa di forte impatto culturale e di valorizzazione del patrimonio culturale locale”. 

Red.


Spettacoli e cultura

Al via a Lecco Immagimondo 2020

Lecco - Dal 19 settembre al 3 ottobre la 23^ edizione della rassegna di libri, reportage di viaggio, laboratori, documentari, mostre, laboratori e spettacoli. Immagimondo quest’anno rientra nel programma di Confini, frontiere, identità. (Inter)cultura di qualità in provincia di Lecco, un progetto che amplierà l’offerta culturale del territorio con appuntamenti di qualità per 16 mesi, da settembre 2020 a dicembre 2021. Capofila del progetto è Les Cultures Onlus, in partnership con Associazione Centro Orientamento Educativo-COE e con il sostegno di Fondazione Cariplo.


"Attraverseremo confini sociali e culturali, ci confronteremo con le differenze e particolarità di “altre culture”, ampliando la nostra visione del mondo e dell’uomo. Abbatteremo confini per trasformarli in frontiere mobili, flessibili, che non negano le diversità culturali, ma le mettono a confronto, e costruire nuove identità. Cammineremo lungo le frontiere d’Europa, percorreremo la rotta alpina insieme ai migranti che cercano di raggiungere la Francia, visiteremo “terre di nessuno”, territori che hanno dichiarato l’indipendenza senza essere riconosciuti come tali a livello internazionale. Viaggeremo in bici in Alaska e in Africa, ascolteremo racconti sull’Islanda, scopriremo la storia dei Ragni di Lecco, conosceremo la gioventù europea, impareremo a conoscere semi e talee e molto, moltissimo altro".

Eventi principali

Giovedì 24 settembre, ore 20.45, Centro Fatebenefratelli, via Fatebenefratelli 6 - Valmadrera
Oltre il confine. La storia di Ettore Castiglioni

Venerdì 25 settembre, ore 20.45, Parco di Villa Badoni, corso Matteotti 11 - Lecco
La macchia mongolica. Un film, un libro, una colonna sonora

Sabato 26 settembre, ore 20.45, Spazio Oto Lab, via Mazzucconi 12 - Lecco
Terra, racconti di musica e viaggi

Sabato 3 ottobre, ore 20.45, piazza Leonardo da Vinci - Mandello del Lario
One more jump

Sabato 26 settembre,  dalle 15 alle 18 in piazza XX Settembre, parteciperà a Immagimondo anche il servizio Comunicazione del Comune di Lecco, per fornire indicazioni sull'identità digitale. Il personale comunale rilascerà ai cittadini che lo richiederanno le credenziali pin-puk della carta nazionale dei servizi-tessera sanitaria e SPID (Sistema pubblico di identità digitale).

Tutte le iniziative si svolgeranno nel pieno rispetto delle norme di prevenzione e sicurezza. Altre info e programma completo su: www.immagimondo.it 

Red.


venerdì 11 settembre 2020

Il territorio in fotografia

 Al via in città la mostra 

"Il Fiume Adda. Di immagine in immagine, tra tempo e luce"

Dal 27 settembre al 31 gennaio 2021 in esposizione al Palazzo delle Paure a Lecco le nuove donazioni alla Fototeca del Si.M.U.L. in un dialogo tra passato e presente. Prenotazione obbligatoria

Lecco - La valorizzazione del fiume Adda attraverso le immagini di fotografi professionisti. Il progetto espositivo della mostra "Il Fiume Adda. Di immagine in immagine, tra tempo e luce", allestita nella Sezione di Grafica e Fotografia di Palazzo delle Paure dal 27 settembre al 31 gennaio 2021, trova spazio nel piano di valorizzazione e ampliamento del fondo fotografico della Fototeca del Sistema Museale Urbano Lecchese, che si arricchisce grazie a una donazione di fotografie dedicate al tema del fiume Adda. La mostra, a cura di Barbara Cattaneo e Daniele Re, con la collaborazione di Luigi Erba, inclusa nella rassegna Milano PhotoFestival 2020, andrà a instituire un dialogo tra il passato e il presente della tecnica fotografica, indagando il rapporto tra l’acqua dell’Adda e il suo paesaggio.

Le nuove donazioni, devolute dai fotografi Andrea Caronni, Rosandro Cattaneo e Daniele Re, trattano l’argomento con un taglio stilistico contemporaneo, tracciando un’ipotetica linea di sviluppo sull’iconografia del fiume Adda e sull’innovazione della tecnica fotografica, dal foro stenopeico alla ripresa in digitale. In questa prospettiva si è scelto di inaugurare la mostra durante le Giornate Europee del Patrimonio, ideate dal Mibact per analizzare, per l’appunto, il ruolo del sapere tradizionale nel suo rapporto con le sfide del presente.


Le foto contemporanee andranno infatti a istituire un’immaginaria “carta geografica per immagini”, a cui verranno affiancate antiche stampe e cartine fotografiche, anch’esse appartenenti alle collezioni del Si.M.U.L. La mostra sarà aperta dalle fotografie storiche di Bosetti, Ganzini, Longoni e Pessina, affiancando le opere fotografiche di Caronni, Cattaneo e Re con dipinti di maestri lombardi, tra cui Carlo Pizzi.

La mostra verrà corredata da tre incontri di approfondimento sul tema della fotografia, della pittura di paesaggio e dell’archeologia industriale: il 14 ottobre alle 21 "Fotografie d’acqua" a cura di Luigi Erba, il 12 novembre alle 21 "Segni nel paesaggio" con Lorenzo Messina e Daniele Re e  il 14 gennaio alle 21 "Adda industriale" a cura di Barbara Cattaneo.

La mostra sarà visitabile il mercoledì dalle 14 alle 18 e da giovedì a domenica dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 18 (chiusa il lunedì e il martedì). Prenotazione obbligatoria su www.museilecco.org.

Red.



Ambiente e natura

 Al via la fase operativa del progetto 

“Lecco Ama la Montagna" 

In corso di posa i pali per la nuova segnaletica dei sentieri escursionistici presenti nel  Comune di Lecco. Obiettivo la valorizzazione del territorio

Lecco - Con la posa dei pali per la nuova segnaletica dei sentieri avviata nei giorni scorsi in località Bonacina, prende il via la fase operativa del progetto “Lecco ama la montagna”, rimandata a seguito dell’emergenza da covid-19. 

Il progetto si occupa della cura, della manutenzione e della valorizzazione dei sentieri escursionistici presenti nel Comune di Lecco, nell’ambito del protocollo d’intesa triennale tra Comune di Lecco, Fondazione comunitaria del Lecchese, e il Club Alpino Italiano sezione di Lecco “Riccardo Cassin”, protocollo con cui è stato istituito il Fondo “Lecco per la montagna”.


Diverse le fasi attuative previste: un primo intervento riguarderà la posa di pali per la nuova segnaletica - previsto il posizionamento di 360 pali sulla rete sentieristica lecchese - a cui seguirà l’installazione di 950 frecce di indicazione, realizzate secondo gli standard previsti dalla recente normativa in materia.

La complessità della progettazione degli interventi, supervisionata dal CAI, ha portato a identificare anche depositi in quota per i materiali e richiederà l’utilizzo dell’elicottero per il trasporto dei pali, inparticolare per le zone più elevate. 

Il progetto ha anche una rilevante valenza sociale: per la realizzazione degli interventi sono infatti stati individuati enti del terzo settore (cooperativa il Grigio, cooperativa Duemani, cooperativa Dimanoinmano) e sono stati previsti e realizzati alcuni inserimenti lavorativi di soggetti in stato di fragilità.  Tramite l’azione congiunta di più soggetti pubblici e privati, il progetto intende sperimentare e consolidare un sistema strutturato di gestione della sentieristica che possa, anche a seguito dell’evoluzione normativa di questi anni sul fronte della sentieristica, valorizzare l’importante patrimonio escursionistico di Lecco.

Red.

giovedì 3 settembre 2020

Tour Manzoniani a Lecco

anche nelle domeniche di settembre

Ricca di proposte l'avvio della stagione autunnale in città, con il prolungamento del programma dedicato alle visite guidate, tour in pullman e sosta pranzo libera o in ristoranti convenzionati

Lecco - Proseguono anche tutte le domeniche di settembre i Tour Manzoniani, organizzati da Comune di Lecco e Linee Lecco, dedicati alle visite guidate dei luoghi letterari del Manzoni rivolto a cittadini e turisti alla scoperta del nostro territorio. Per maggiori informazioni e prenotazioni è possibile telefonare al numero 0341 359907 o scrivere all'indirizzo di posta elettronica noleggio@lineelecco.it. A questo collegamento l'elenco delle proposte di itinerario.


(La locandina delle iniziative a Lecco)

La Navetta Manzoniana 

Ogni domenica il Tour Manzoniano in pullman, organizzato da LineeLecco, Gruppo Guide e SiMUL, alla scoperta della città dei Promessi Sposi. LineeLecco, insieme con la proposta del bus navetta ai Piani d’Erna, si pone l'obiettivo di favorire gli spostamenti e il turismo nei principali luoghi culturali per promuovere il patrimonio lecchese, attraverso iniziative sensibili all'ambiente, sottolineando l'importanza dell'uso dei mezzi pubblici per poter ammirare e salvaguardare le bellezze del territorio. Il prezzo comprensivo del tour classico messo a disposizione è di euro 15,00. È compresa la possibilità di fermarsi a pranzo presso un ristorante convenzionato al costo di euro 15,00.

Il programma della giornata, nel dettaglio, prevede:

Ore 9.00 – Incontro con la guida presso la stazione di Lecco e partenza dal lungolago fino alla riva opposta per godere dei paesaggi e delle vedute manzoniane.
Ore 9.30 – Arrivo a Pescarenico e itinerario a piedi nel suggestivo borgo, un tempo abitato dai pescatori, seguito dalla visita alla chiesa dell’ex convento dei Cappuccini.
Ore 10.45 – Spostamento in pullman presso Villa Manzoni e visita del museo, un tempo casa di villeggiatura di Alessandro Manzoni.
Ore 12.00 – Spostamento in pullman verso il centro storico di Lecco con tappa al monumento dedicato allo scrittore.
Ore 12.30 – Pranzo facoltativo presso un ristorante convenzionato


TOUR MANZONIANO CLASSICO + ABBAZIA DI PIONA ( Colico) 

Ritrovo al mattino ore 9.00 in stazione FS Lecco 

* Visita al borgo di Pescarenico. Questo è il luogo dove è avvenuto l’attraversamento dell’Adda da parte di Renzo, Lucia e Agese. Percorrendo i vicoletti di origine medioevale, si giungerà all’ex Convento dei Cappuccini e alla chiesetta di Padre Cristoforo, dove tutt’oggi viene conservata un’opera del Cerano del 1600. 

* Visita a Villa Manzoni. All’interno sono custodite varie edizioni del romanzo, le lettere dello scrittore, la raggiera di Lucia oltre che i costumi dei Promessi Sposi dello sceneggiato di Rai 1. E’ possibile visitare la cappella privata della famiglia Manzoni. 

*Pranzo libero sul lungolago di Lecco. 

*Alle ore 14.00 partenza per l’Abbazia di Piona. Visita guidata alla chiesa del’XI secolo, che è uno dei mnumenti più visitati del Lario per meriti artistici, storici e architettonici. E’ possibile acquistare miele, liquori, tisane, creme e unguenti preparati in parte dai monaci ancora presenti nell’Abbazia. Durata : tre ore al mattino e tre nel pomeriggio Si richiede un numero minimo di 30 partecipanti La prenotazione è obbligatoria. Il presso è di euro 25,00, comprensivo del servizio autobus, guida e ingressi ove necessario 

La navetta gratuita per Versasio

Fino al 27 settembre, tutte le domeniche e i giorni festivi, è possibile raggiungere gratuitamente, con un bus navetta di Linee Lecco, il piazzale di Versasio, per camminate in montagna o per prendere la funivia che sale ai Piani D’Erna. Il servizio è attivo dalle 8 alle 20.30 con orario continuato e corse ogni 25 minuti. Maggiori informazioni a questo collegamento.

La ruota panoramica della famiglia Parisi

Sul lungolago di Lecco è aperta al pubblico fino al 27 settembre la ruota panoramica della famiglia Parisi. In funzione dal lunedì al venerdì dalle 14.30 alle 19 e dalle 20.30 alle 24, il sabato e la domenica dalle 10 alle 24. Le gondole sono sanificate più volte al giorno e gli accessi limitati a massimo 2 persone per gondola per le persone non congiunte.

Red.


giovedì 6 agosto 2020

Rassegna espositiva

Al via la Sagra delle Sagre 2020

Da sabato 8 agosto a domenica 16 torna la tradizionale rassegna espositiva valsassinese con una novantina di espositori. Confermati gli eventi serali con i protocolli di sicurezza in atto. Ingresso gratuito. Apertura dalle 10 alle 23.

Barzio - Torna la Sagra delle Sagre in Valsassina. L'edizione numero 55, in programma da sabato 8 a domenica 16 agosto, si presenta nel 2020 carica di significati, all'insegna della rinascita e del rilancio. Una nuova sfida per gli organizzatori, gli espositori, una novantina, e il territorio valsassinese, che mai come quest'anno guarda alla Sagra come alla speranza di un ritorno alla normalità. Ne sono convinti anche Ferdinando Pucci Ceresa e Riccardo Benedetti, a capo dell'organizzazione, nell'intraprendere questa scommessa che vuole essere una sfida di fiducia verso il futuro.

Nonostante l'emergenza Covid-19, il numero degli espositori è adeguato alla tradizione della Sagra delle Sagre, che ha mantenuto i tradizionali eventi collaterali e gli spettacoli serali. Instaurando un protocollo di sicurezza per i visitatori, nel rispetto delle normative in vigore. Mancherà solamente lo spettacolo pirotecnico nella serata conclusiva, ma già vedere di nuovo la struttura della rassegna valsassinese in piedi, con gli spazi riempiti dagli espositori regala un'emozione straordinaria.



(Veduta dall'alto dell'area della Sagra delle Sagre valsassinese)

venerdì 31 luglio 2020

Cinema e cultura

Lecco Film Fest accende l'estate lecchese
Proiezioni, incontri, dibattiti nell'intenso programma della rassegna in programma dal 30 luglio al 2 agosto. Venerdì 31 luglio alle 17.30 ospite Maria Grazia Cucinotta. Cuore dell'evento Piazza Garibaldi

Lecco - Lungo week end con il cinema. Dal 30 luglio al 2 agosto va in scena la prima edizione di  Lecco Film Fest, una iniziativa innovativa nel panorama italiano per il contenuto e i linguaggi utilizzati, poiché propone uno sguardo tutto al femminile sul mondo del cinema, della cultura e della società. LFF non è un festival sul mondo femminile, ma uno spazio per la narrazione femminile, trasversale a tutti gli ambiti in cui le donne portano il proprio fondamentale contributo.

Per Fondazione Ente dello Spettacolo - sostenuta in questa iniziativa da Confindustria Lecco e Sondrio - ci sarà vera ripresa del Paese se, prima ancora
dell’economia, ripartiranno le persone, il desiderio di incontrarsi, ascoltarsi, confrontarsi, e se le donne potranno esprimere pienamente la propria originalità e contare su pari opportunità.



La curatrice della rassegna Angela D'Arrigo spiega: "Privilegia, attraverso un’attenta selezione di opere, tanto la poetica delle registe più importanti del panorama italiano quanto l’incredibile lavoro attoriale di alcune delle interpreti più significative, senza dimenticare il contributo della sceneggiatura nell’offrire personaggi femminili a tutto tondo, sempre più spesso fondamentali nell’economia delle storie. Le riflessioni circa il ruolo della donna nel cinema si estendono anche al mondo lavorativo più in generale: le discriminazioni, il salary gap, gli ostacoli nel coniugare lavoro e carriera con famiglia e maternità e, sopra ogni cosa, il dramma delle violenze sono aspetti sui quali è fondamentale poterci confrontare, stimolando una riflessione in positivo”.

Numerosi gli ospiti già confermati. Dal mondo del cinema provengono Maria Grazia Cucinotta (attrice e produttrice, ospite venerdì 31 luglio alle 17.30), Matilde Gioli (attrice), Chiara Francini, (scrittrice e attrice), Elisa Amoruso (regista), Antonietta De Lillo (regista), Angela Prudenzi (regista e produttrice), Giulio Base (regista e attore), Anastasia Piazzotta (titolare di Wanted Cinema).

Dal mondo del giornalismo e della comunicazione arrivano Tiziana Ferrario (scrittrice e giornalista), Gianni Riotta (giornalista), Costanza Rizzacasa d’Orsogna (giornalista del Corriere della Sera e scrittrice) e Tess Masazza (youtuber). Infine dal mondo della cultura e della società hanno dato la conferma della loro partecipazione Elena Bonetti (Ministra per le Pari Opportunità e la Famiglia), Antonella Sciarrone (prorettrice Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano), Chiara Giaccardi (sociologa e docente Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano) e Mauro Magatti (sociologo ed economista, docente Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano).

Il programma comprende eventi in presenza, in streaming sul web e in tv.

Mattino
• Corso di formazione per i giovani su linguaggio audiovisivo e narrazione del femminile (Percorso finanziato da MIUR e MiBACT, nell’ambito del Piano Nazionale Cinema a Scuola)
• Interviste
• Presentazioni di libri

Pomeriggio
• Dibattiti in piazza con la partecipazione di personaggi del cinema, imprenditrici, volti noti della tv, giornaliste, scrittrici.
• Monologhi teatrali

Sera
• Proiezione all’aperto
• Presentazione del film con registe e attrici
• Interviste
• Proiezioni cortometraggi

E inoltre:
• Spazi dedicati agli eventi delle aziende partner
• Incontri e eventi di valorizzazione e promozione del territorio.

Gli appuntamenti si terranno in piazza Garibaldi e in piazza XX Settembre.

I film in visione

30 luglio, ore 21 - piazza Garibaldi
ore 21: In un film, in una canzone, incontro con Violante Placido, attrice e cantante
Intervista di Gianluca Arnone, Rivista del Cinematografo
ore 21-30: Presentazione e proiezione del film Piccole donne, di Greta Gerwig (USA, 2019), con Emma Watson

31 luglio, ore 21:00 - piazza Garibaldi
Il futuro: nelle tue mani?, Incontro con Matilde Gioli, attrice
Intervista di Angela Prudenzi, giornalista, membro del comitato di selezione della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia e collaboratrice Rivista del Cinematografo

21:30 - piazza Garibaldi
Cortometraggio: Con te o senza di te, di Angela Prudenzi (IT, 2018)
Presentazione e proiezione del film La casa di famiglia, di Augusto Fornari (IT, 2017), con Matilde Gioli, Lino Guanciale

1 agosto, ore 21 - piazza Garibaldi
Tutte bellissime, Incontro con Elisa Amoruso, regista
Intervista di Federico Pontiggia, Rivista del Cinematografo

21:30 - Piazza Garibaldi
Cortometraggio: Forbici di Maria Di Razza (IT, 2013)
Trailer: L’uomo e la bestia di Antonietta De Lillo (IT, 2020)

Presentazione e proiezione del film Bellissime, di Elisa Amoruso (IT, 2019)

2 agosto, ore 21 - Piazza Garibaldi
In principio le donne, Incontro con Gianni Amelio, regista
Intervista di Gianluca Pisacane, Rivista del Cinematografo e di Marina Sanna, Vicedirettrice Rivista del Cinematografo e membro del comitato di selezione della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia

21:30 - Piazza Garibaldi
Presentazione e proiezione del film Il primo uomo, di Gianni Amelio (IT, 2011), con Maya Sansa

Tutti gli incontri sono gratuiti: per la partecipazione dal vivo è preferibile la prenotazione (entro le ore 15 del giorno stesso dello spettacolo), per gestire al meglio l'accesso del pubblico ed evitare assembramenti. In caso di maltempo, gli eventi si terranno nella Sala Don Ticozzi, via Ongania - Lecco. Il festival potrà inoltre essere seguito dai canali social e il sito web della Fondazione Ente dello Spettacolo (FB@entespettacolo: https://www.facebook.com/entespettacolo/ - Youtube cinematografotv).

L'iniziativa è promossa da Fondazione Ente dello Spettacolo e Rivista del Cinematografo insieme a Confindustria Lecco e Sondrio, con la partecipazione e il contributo del Comune di Lecco, della Comunità Parrocchiale Madonna del Rosario, di Regione Lombardia, della Camera di Commercio Como-Lecco, della Fondazione Comunitaria del Lecchese, del MIUR e del Mibact, e con l’adesione di numerosi sponsor privati del territorio (Electro Adda, Eusider, Icam, Morganti Insurance e Pharmalife).

Per informazioni e prenotazioni:
prenotazionieventi@entespettacolo.org
tel. 0341 282403
Prenotazione online
Red.