giovedì 20 aprile 2017

Festa in maschera


Lecco in maschera con il Carnevalone di Primavera 
Sabato prossimo alle ore 15 verrà recuperata la storica sfilata per le vie cittadine

Lecco - Sabato 22 aprile in maschera a Lecco per il Carnevalone di Primavera. Sabato prossimo verrà recuperata la storica sfilata del Carnevalone per le vie cittadine,  inizialmente prevista il 4 marzo e poi sospesa per il maltempo. Come due anni fa gli gli organizzatori di LTM (Lechese Turismo Manifestazioni) hanno recuperato l'evento nella versione primaverile, assicurando una presenza di oltre una trentina tra carri allegorici, compagnie e gruppi mascherati che sfileranno a partire dalle ore 15 lungo le vie cittadine. La festa in maschera si concluderà nel pomeriggio.



Una giuria, a conclusione della sfilata, assegnerà la Coppa "RE RESEGONE" al 1° carro classificato, la Coppa "Principe di Erna" al 2° e la Coppa "Gran Ciambellano" al 3°. La Coppa "REGINA GRIGNA" andrà, invece, al 1° gruppo classificato, al 2° la Coppa "Principessa di Grignetta" e al 3° la Coppa "Dama di corte".“ Come tradizione, in questa particolare occasione saranno presenti i Regnanti che al termine dell'evento consegneranno le "chiavi" della città.
Regina Grigna (Erica Motta) e Re Resegone (Angelo Belgeri) viaggeranno su carro reale, accompagnati dal Gran Ciambellano (Lorenzo Riva).
La prima edizione del Carnevalone di Lecco risale a 132 anni fa e da allora è diventato un appuntamento seguitissimo con il coinvolgimento di tutto il territorio lecchese.
Il Percorso del Carnevalone di Primavera: Piazza Cappuccini, Viale Turati, Via Parini, Via Ongania, Via Resinelli, Largo Montenero, Via Volta, Via Cavour, Piazza Garibadi, Piazza Mazzini, Piazza Manzoni, Viale Dante, Via Marco d'Oggiono, Via Sassi, Piazza Diaz e rientro sfilata verso Piazza Cappuccini.
Red.
 
L'ordine dei carri e dei gruppi che sfileranno al Carnevalone di Primavera; cliccando sulla locandina si ingrandisce per una migliore lettura
 

Storia e tradizioni


L'Arte casearia della Valsassina in mostra a Pasturo

Per dieci giorni la rassegna ripercorrerà i luoghi e i tempi degli antichi pastori e casari, giungendo fino alla nascita delle grandi aziende casearie nate in queste terre

Pasturo - Si terrà dal 21 al 30 aprile a Pasturo la mostra “L’arte casearia della Valsassina”: una raccolta di ricordi storici che ripercorrono una delle tradizioni millenarie simbolo di questa terra. Location della mostra sarà la sede di Carozzi Formaggi che per 10 giorni aprirà le sue porte a tutti gli avventori in uno spazio dedicato nel quale saranno esposte le fotografie simbolo di un passato da ricordare e condividere.
La mostra “L’arte Casearia della Valsassina” nasce da un progetto editoriale della Comunità Montana Valsassina, Valvarrone, Val d’Esino e Riviera a cura di Angelo Sala e Giacomo Camozzini, sostenuto da Bellavite Editore e mira ad approfondire quattro temi - l’alpinismo, lo sci, l’arte casearia e le miniere – per raccontare la Valsassina all’interno di altrettanti volumi. Quattro tematiche scelte quali eccellenze degne di rappresentare questo territorio in una mostra che si presenta come un viaggio attraverso fotografie d'epoca e attuali, documenti d'archivio, testi esplicativi, oggetti e tanto altro.


Per l’occasione è stata scelta la sede di Carozzi Formaggi quale location ideale per dedicare la massima attenzione ad uno dei quattro temi sviluppati dalla mostra: l’arte casearia. E non poteva esserci connubio più sensato, da un lato la storia che gli antichi casari e pastori hanno portato e sviluppato in questi luoghi fino ad arrivare ai tempi più recenti; dall’altro lato il presente e il futuro di una splendida “quasi sessantenne” realtà casearia che ha saputo creare un filo conduttore diretto tra passato presente e futuro mantenendo saldi i principi tramandati di generazione in generazione e le tecniche di stagionatura di un tempo oggi ancora applicate, guardando al futuro con continuo entusiasmo e facendosi portavoce di diversi progetti perfettamente inseriti nelle dinamiche sociali e imprenditoriali di oggi.
Il visitatore potrà rivivere le gesta e le tradizioni del passato, guardando la storia con gli occhi di chi non solo l’ha vissuta ma l’ha costruita passo dopo passo.
(Cliccando a lato la locandina si ingrandisce per una migliore lettura)
La mostra, ad ingresso libero, verrà inaugurata con un vernissage il 21 aprile alle ore 17:30 e rimarrà aperta tutti i giorni fino al 30 aprile con orario 10.30 – 20. Per l’occasione sarà possibile acquistare il volume “Arte casearia. Tradizioni da leggenda in Valsassina” edito da Bellavite e scritto da Michele Corti, Giacomo Camozzini e Pietro Buzzoni.
Red.



mercoledì 12 aprile 2017

Turismo e cultura



Caccia al Tesoro a Villa Monastero a Pasquetta 
Presentate presso la Sala Consiliare della Provincia di Lecco le iniziative in programma per la stagione estiva con 6 mostre in calendario

Lecco - Di nuovo al centro dell'attenzione Villa Monastero di Varenna. Lunedì 17 aprile, giornata di Pasquetta, la Provincia di Lecco, in collaborazione con Grandi Giardini Italiani, organizza una speciale Caccia al Tesoro a Villa Monastero dedicata alla famiglie.
 

Dalle 10 alle 18 i bambini, insieme a genitori, parenti e amici, potranno trascorrere il lunedì dell’Angelo all’insegna del divertimento, partecipando all’iniziativa nel Giardino Botanico della Villa, immersi in un contesto naturalistico primaverile tutto da scoprire. Le risposte della Caccia al Tesoro si celano infatti tra la varie specie di piante e di fiori, lungo i sentieri del giardino e in mezzo agli elementi architettonici e alle statue in pietra. L’attività è stata pensata per far conoscere anche ai più piccoli il ricco universo botanico e artistico del luogo, stimolando la curiosità e la fantasia attraverso il gioco e il divertimento.

Il biglietto d’ingresso è di 8 euro (5 euro solo il Giardino), mentre l’ingresso ridotto per persone con più di 65 anni, gruppi composti da più di 10 persone, soci Touring, ragazzi dai 12 ai 18 anni e studenti dai 18 ai 24 anni è di 5 euro (3 euro solo il Giardino); l’ingresso è gratuito per bambini da 0 a 11 anni compiuti, persone diversamente abili, tesserati ICOM, possessori di Abbonamento Musei Lombardia Milano e residenti a Varenna.
Per informazioni: www.villamonastero.eu e www.facebook.com/villamonasterolc

Le mostre in programma
In settimana, presso la Sala Consiliare della Provincia di Lecco, Luigi Comi, Consigliere provinciale delegato alla Cultura e Beni culturali, Turismo, Rapporti con Villa Monastero, e Anna Ranzi, Conservatore della Casa Museo di Villa Monastero e Coordinatore del Sistema Museale della provincia di Lecco, hanno presentato eventi, iniziative e progetti a Villa Monastero di Varenna e il progetto Piccole Ali del Sistema Museale della provincia di Lecco.
I dettagli degli eventi e delle iniziative a Villa Monastero e il progetto Sistema Museale della provincia di Lecco sono disponibili su: www.provincia.lecco.it.

Spiega l'assessore Luigi Comi: "Quest’anno, nell’incantevole cornice di Villa Monastero si terranno ben 6 mostre che presenteranno numerose opere di collezioni private solitamente non visibili al pubblico e per la maggior parte inedite. Sarà un’occasione unica per conoscere il patrimonio nascosto, raccolto con  passione dai collezionisti che ringraziamo per la disponibilità. La proficua collaborazione con la Fondazione Minoprio, grazie al cofinanziamento di Regione Lombardia, ha reso possibile la realizzazione dell’importante progetto Servizi educativi integrati per il Giardino Botanico di Villa Monastero di Varenna, che ha visto l’aggiornamento del censimento botanico e la progettazione di laboratori didattici tematici specifici, tra cui un innovativo camp estivo, con l’obiettivo di educare i giovani al rispetto della natura e dell’ambiente. E’ previsto il supporto tecnico-scientifico per interventi fito-sanitari per valutare la salute del ricco patrimonio arboreo e arbustivo, che comprende oggi più di 900 essenze. È stato predisposto l’aggiornamento del materiale esplicativo, con una nuova mappa e cinque pannelli dedicati alle  varie sezioni del Giardino Botanico.
Come di consueto sono previste altre iniziative che si svolgeranno a Villa Monastero durante tutto l’anno (quali Famiglie al Museo, Caccia al tesoro nel giardino di Villa Monastero in collaborazione con Grandi Giardini Italiani e concerti) che saranno promosse nei prossimi mesi, compreso l’annuale appuntamento con le Giornate Europee del Patrimonio.  Infine durante la Giornata Internazionale dei Musei ICOM sempre a Villa Monastero è stata programmata una giornata di studi dedicata alla condivisione dei risultati delle iniziative di conservazione, restauro e valorizzazione sostenute dalla Provincia di Lecco con il cofinanziamento della Fondazione Cariplo e di Regione Lombardia, realizzate grazie all’apporto e alla collaborazione delle competenti Sopraintendenze, del Politecnico di Lecco e del Dipartimento ABC del Politecnico di Milano, del Consiglio Nazionale delle Ricerche e di scuole locali, quali l’Istituto Badoni e l’Espe di Lecco"
.
Red.

giovedì 6 aprile 2017

Turismo di qualità


Il territorio lecchese in vetrina alla BIT di Milano
Positivo il riscontro di interesse mostrato dai visitatori verso il lago e le montagne
La partecipazione alla borsa del turismo è stata promossa dalla Provincia di Lecco

Lecco - In vetrina anche quest'anno Lecco e il territorio alla BIT di Milano. La Provincia di Lecco ha rinnovato anche nel 2017 la partecipazione alla Borsa Internazionale del Turismo - BIT 2017, tenutasi dal 2 al 4 aprile a Milano, nel quartiere di Fieramilanocity - MiCo. Molto positivo per il territorio lecchese e il Lago di Como il riscontro dei tre giorni di attività e di esposizione, all’interno dello stand di Regione Lombardia che ha accolto: 16 stakeholder del territorio, tra cui Province, Comuni, Consorzi e altre realtà locali che hanno presentato attrattività e offerte tematiche;  circa 50 seller lombardi nell’area del workshop BtoB, tra cui quelli del Lago di Como, con una mirata e fitta agenda di incontri con buyer specializzati, per favorire la scelta di questo territorio;  l’area eventi, con presentazioni e degustazioni: tra cui il Progetto inBici in Lombardia e la partnership con il 100° Giro d’Italia, a cui hanno partecipato l’Assessore regionale Mauro Parolini e il campione del mondo Gianni Bugno; i corner bicicletta, che hanno regalato l’emozione di percorrere itinerari cicloturistici grazie a un simulatore di virtual reality, e i corner esperienziali, con una anticipazione di quanto si può scoprire in Lombardia provando gli oculos con i video a 360°.


I visitatori hanno potuto richiedere il #ilPassaporto #inLombardia e far apporre il timbro special edition dedicato a BIT; nel passaporto è possibile collezionare le destinazioni facendo apporre i relativi timbri dei luoghi visitati, tra cui la città di Lecco (Cult City e Lago di Como presso l’Ufficio Informazioni Turistiche) e Villa Monastero a Varenna.
Per essere sempre aggiornati sulle opportunità e attrattive turistiche che il Lago di Como offre, è possibile consultare il portale di riferimento www.lakecomo.it e seguire i canali social dedicati: /lakecomo.it - /leviedelviandante - /Lakecomo_it - +LakecomoItsocial.
Red.

Sport e natura

Dervio per un giorno capitale dell'orienteering
Il paese del centro lago ospiterà sabato 8 aprile una gara internazionale 
con quasi 600 atleti al via provenienti da una quindicina di Nazioni

Dervio - Con l'arrivo della primavera si intensificano gli appuntamenti all'aria aperta. Nel week end Dervio ospiterà una gara internazionale di orientamento, specialità molto in voga tra i giovanissimi. Sarà un'invasione pacifica quella du Dervio con quasi 600 atleti provenienti da ogni parte del mondo i quali, armati di cartina e bussola, si sfideranno tra le vie del bellissimo borgo sul Lario sabato 8 aprile.


La corsa di orientamento è uno sport nel quale gli atleti sono chiamati a raggiungere i punti di controllo indicati su una mappa nel minor tempo possibile con il solo aiuto di una bussola. La disciplina, nata nei boschi, si è affermata da qualche anno anche in ambiente urbano, valorizzando le componenti di precisione e di velocità di esecuzione delle tratte.
Il Nirvana Verde, team di orienteering e arrampicata attivo nel lecchese, ha organizzato un fine settimana di gare internazionali, aperto proprio da una prova sprint, la più veloce.
A Dervio giungeranno, tra gli altri, l'intera squadra nazionale bulgara e numerosi campioni europei nonché i migliori atleti azzurri. Gli iscritti arrivano da Australia, Belgio, Bulgaria, Croazia, Estonia, Hong Kong, Finlandia, Moldavia, Norvegia, Rep. Ceca, Ucraina, Svizzera, USA e da oltre 60 società sportive di tutta Italia. La gara fa parte del circuito “Sprint Race Tour - World Ranking Event” che consente la classificazione degli atleti a livello mondiale.
La gara, che fa parte anche del circuito nazionale Sprint Race Tour, prevede inoltre categorie agonistiche per ogni età, dai bambini agli adulti di oltre i 65 anni. Per chi volesse provare questa interessante disciplina è anche disponibile un percorso di un paio di chilometri adatti a principianti, da fare correndo o camminando, che si snoda per le vie di Dervio.
La manifestazione è stata resa possibile solo grazie al supporto dell'Amministrazione Comunale di Dervio e sarà un'ulteriore occasione per affermare la vocazione sportiva internazionale del paese lariano. il ritrovo è previsto presso il municipio, a partire dalle 14 di sabato 8 Aprile. In centro paese saranno previste limitazioni del traffico per consentire la regolarità della gara.
Red.

giovedì 30 marzo 2017

Sport e solidarietà


Camminata dell'Amicizia, attesi in 30 mila a Bosisio
La 44^ edizione della non competitiva è in programma domenica 2 aprile alle ore 9 su due percorsi di 7 e 12 km. A seguire la tradizionale festa e la classica risottata 

Bosisio Parini - La 44^ edizione della Camminata dell'Amicizia è ai nastri di partenza. La tradizionale marcia benefica organizzata dal Gruppo Amici si terrà domenica 2 aprile 2017 a Bosisio Parini, con testimonial i campioni del ciclismo, Giacomo Nizzolo e Silvia Valsecchi, e la ricercatrice Valentina Riva.
Attese alla partenza migliaia di persone, con il record dei 30 mila partecipanti più volte superato in passato.


(Foto: la locandina della manifestazione; 
cliccandoci sopra si ingrandisce per una migliore lettura)
 
Lo slogan di quest’anno “La radice del nostro fare è l’amore” richiama alla finalità benefica della manifestazione: il ricavato della Camminata infatti andrà a sostegno del Pellegrinaggio a Lourdes, dei progetti di cooperazione internazionale di OVCI in Sud Sudan, Ecuador e Brasile e delle attività sportive, artistiche e di gioco dei bambini de La Nostra Famiglia.
La marcia non competitiva, che si svolgerà con percorsi di 7 e 12 km, è aperta a tutti ed è riconosciuta per i concorsi FIASP, la Federazione che si occupa dello sport non competitivo.
Ricco il programma della giornata: dopo l’arrivo della fiaccola portata dal Sacello del beato Luigi Monza a Ponte Lambro ad opera del G.S. S. Maurizio di Erba e con l’accompagnamento della fanfara dei bersaglieri Guglielmo Colombo di Lecco, alle ore 9 i testimonial accenderanno il tripode e daranno il via alla corsa. Lungo il percorso e all’arrivo assistenza medica a cura della Croce Verde di Bosisio Parini e assistenza radio e sicurezza dei Radioamatori club Brianza 27.

All’arrivo la tradizionale festa consalamelle, patatine, panini, bibite, caffè e la risottata a cura della Confraternita della pentola di Senago accoglieranno i podisti, che nel pomeriggio potranno divertirsi con spettacoli e intrattenimenti per tutti a cura del Gruppo folkloristico Firlinfeu di Pusiano, del Coro multietnico Elikya dei Panificatori di Como- Lecco, di PegPerego con la pista veicoli per bambini, di Eliwork con il tour in elicottero a pagamento, di Floricultura Sangiorgio Vittorio e Salus Arboris di Andrea Borrone con l’arrampicata sugli alberi.
Al termine la Santa Messa con la partecipazione della Corale don Giuseppe Sacchi di Cesana Brianza. I punti vendita biglietti presso le sedi de La Nostra Famiglia.
Red.


Cuore rombante


Motori e beneficenza a braccetto
nel ricordo di piccolo Michele Barra
Sabato 1 e domenica 2 aprile Abbadia Larina ospita la seconda edizione del "Michy Motor Day" con esposizione di auto e moto, esibizioni di trial e "taxi rally"

Abbadia Lariana - Motori e beneficenza a braccetto sabato 1 e domenica 2 aprile ad Abbadia Lariana in occasione della seconda edizione del  "Michy Motor Day", evento organizzato da Marco Paccagnella e  Maurizio Vitali per ricordare il piccolo Michele Barra, appassionatissimo di auto, scomparso a soli dieci anni. Sono tanti i protagonisti del mondo dei motori che si stanno mobilitando per essere presenti nel week end e sicuramente non mancheranno i genitori Paola e Stefano.
"Lo scorso anno l'iniziativa per ricordare Michy riscosse un grande successo in termini di pubblico e con il ricavato della manifestazione, siamo riusciti a donare diversi immobilizzatori pediatrici per le ambulanze agli Alpini di Mandello". Spiega Marco Paccagnella, facendo il bilancio della passata edizione, in cui ricavato ha permesso di donare delle colonnine per il defibrillatore al Comune di Abbadia Lariana. "Il  ricavato di quest'anno, invece, sarà donato al reparto di Pediatria Oncologica dell'Istituto Tumori di Milano per l'acquisto di materiale utile", aggiunge Marco.
L'evento alzerà il sipario nel pomeriggio di sabato con l'esposizione di moto storiche e da gara oltre a numerosi spettacoli in programma con una esibizione di campioni del trial.
Nella giornata di domenica si continuerà con l'esposizione di auto sportive, da rally e storiche. Per gli appassionati è previsto anche un servizio di "taxi rally" su un giro prestabilito che consentirà a chi volesse provare un pizzico di adrenalina, di salire a bordo di una vera e propria vettura da competizione a fianco di un pilota.
Anche i più piccini, grazie ad una pista di macchinine e un simulatore professionale di Formula 1, potranno sentirsi coinvolti trascorrendo così una giornata all'insegna dei motori e con un sorriso speciale, quello di Michy.
Red.


A lato trovate la locandina dell'envento con tutte le iniziative in programma. Cliccandoci sopra si ingrandisce per una migliore lettura.