giovedì 21 giugno 2018

Eventi in città


Festa del Lago e della Montagna
A Lecco quattro giornate di eventi, con chiusura domenica 24 giugno in serata
con la tradizionale benedizione del lago e l'atteso spettacolo pirotecnico

Lecco - Quest'anno la tradizionale Festa del Lago e della Montagna si coniuga con la ricorrenza del 170° anniversario dell'elevazione del borgo di Lecco a città, avvenuta il 22 giugno 1848. Per l'occasione sono diversi gli eventi in programma inn queste giornate nel capoluogo manzoniamo.
Questo il programma degli appuntamenti a Lecco da giovedì 21 a domenica 24 giugno.
 
Giovedì 21 giugno, ore 21.30: piazza Garibaldi Montagna a 360°- Proiezioni e scatti fotografici
Durante la serata. anteprima del film "Lecco verticale - Le rocce sopra i tetti".  L'iniziativa è in collaborazione con la Comunità Lario Orientale - Valle San Martino.
Per l'occasione dal 21 giugno al 20 agosto è stata allestita anche la Mostra diffusa di scatti di montagna, con fotografie di Mauro Lanfranchi presso Mura del vallo (via Alessandro Volta) e Palazzo comunale (piazza Diaz 1).

Venerdì 22 giugno, ore 10.30: Conferenza Lecco - passato, presente e futuro di una città Scuderie di Villa Manzoni, via Don Guanella, 1. Sarà l'occasione per una riflessione storica che prenderà le mosse dalle origini del borgo e, attraversando il presente, arriverà a parlare del futuro della città (interverranno il sindaco Virginio Brivio, Mauro Rossetto e il sociologo Luciano Fasano).
Durante l'incontro sarà presentato anche il progetto di ristrutturazione del piano terra del Polo museale di Villa Manzoni, finanziato dal Ministero dei Beni Culturali e dalla Fondazione Cariplo (relatori il Soprintendente Archeologia, Belle Arti e Paesaggio, arch. Luca Rinaldi, il Presidente della Fondazione Comunitaria del Lecchese Mario Romano Negri e l'assessore alla Cultura Simona Piazza).

(Sopra la locandina degli appuntamenti in programma a Lecco
cliccandoci sopra si ingrandisce per un migliore lettura)
 
Domenica 24 giugno si festeggerà a Lecco anche la 4^ Giornata mondiale del Rifugiato. Presso il viale alberato di via del Barcaiolo (rione di Pescarenico) dalle ore 12 pranzo all'aperto con specialità migranti a cura del Progetto ItUitlja dell'Associazione II Gabbiano (prenotazione al 329 0965130).  Dalle 14, performance musicali dei richiedenti asilo e rifugiati lecchesi. In programma Open-stage a iscrizione immediata e Corso di djembe gratuito. Dalle 16, merenda italiana con pane e nutella per tutti a offerta libera. E fino alle 18 animazione per bambini e caffè equosolidale.

Domenica 24 giugno è anche la giornata della Festa del Lago, con tante occasioni di svago in città. In serata, a partire dalle 21.30, presso Lungo Lario Isonzo, Processione religiosa e tradizionale benedizione del lago. Alle 22.30 la chiusura della festa con l'atteso Spettacolo pirotecnico.
Red.

Città in festa


La città di Lecco festeggia 170 anni
La data delle celebrazioni ufficiali è venerdì 22 giugno, 
giorno in cui nel 1848 quando da borgo Lecco divenne città

Lecco - La città di Lecco venerdì 22 giugno 2018 compie 170 anni. Una data e un momento storico per Lecco e il territorio lecchese. Per l'occasione il sindaco Virginio Brivio ha scritto un lettera aperta a tutti i lecchesi, che pubblichiamo.

E’ il caso di dire, una data storica. Un evento che, una volta tanto, non è un termine enfatico ed esagerato. Avremo l’occasione di ripercorrere nel giorno della celebrazione alcuni passaggi di questo ultrasecolare cammino dell’urbe lecchese, dal borgo di manzoniana memoria all’odierna città. Mi soffermo oggi in poche righe sull’attuale geografia e sull’evoluzione degli assetti urbani che mutano con profonde metamorfosi socio-economiche, ma anche politiche ed istituzionali. Se ci chiediamo cos’è oggi sotto molteplici profili la città di Lecco non possiamo evitare un breve excursus sulla sua storia. Oggi siamo comune capoluogo, capoluogo di provincia, una connotazione acquisita di recente, dopo che per quasi un secolo e mezzo siamo stati uno, sia pure il più significativo, dei 247 comuni dell’allora provincia di Como. Ciò ha significato, al di là dell’ultimo epilogo istituzionale, che Lecco è diventato il punto di riferimento dei comuni di quella che fu in via transitoria il comprensorio lecchese negli anni ’80. E credo che il ruolo di capoluogo sia una delle sfide dei prossimi anni, anche in relazione alle necessità dei piccoli centri di aggregarsi, non necessariamente di fondersi, per poter corrispondere ad istanze sempre più pregnanti ed articolate.
Ma Lecco a sua volta è il frutto di un albero ramificato, risultato dell’accorpamento dei rioni/quartieri che da Laorca sino a Chiuso hanno costruito la città nel suo insieme anche attraverso marcate differenze e peculiarità: tant’è che in tempi non lontani nella popolosa Maggianico regnava la Democrazia Cristiana mentre la contigua Pescarenico era connotata con il Rosso deciso.
Questo per dire che le Parrocchie e i circoli laici erano autentiche fucine di idee e di personale politico e francamente è uno schema, possiamo dire un’urgenza, che potrebbe tornare utile oggi.
E ancora: “Andare a Lecco”, si diceva dai quartieri, e spesso ancora si usa dire, ancor quando non più comuni autonomi, esprime questa dialettica tra le parti e l’insieme della città. Certamente città significa anche sfide di ampio respiro, il rapporto con la metropoli, con le altre città medie a nord della Lombardia, il nostro modo e la nostra funzione all’interno di alleanze in corso tra le categorie economiche e sociali e le CCIAA, in nome delle quali il territorio della collaborazione e del confronto diventa assai più ampio tant’è vero che se la Valtellina ci è sempre stata vicina (si pensi solo alla SS 36) anche Como torna ad essere in un comune abito, certamente più alleato che avversario, a partire dalle comuni sfide sul turismo e le infrastrutture.
Va da sé che proprio da questo passaggio, dalla dimensione di Lecco che guarda direttamente all’Europa, non va dimenticato che il tessuto connettivo sta in piedi se, guardando avanti e lontano, osserviamo e proviamo a capire quello che si muove sotto i nostri piedi. 170 anni, troppo lunghi per resistenza umana, quale che sia l’elisir. Ma una bella età per una città che non può mostrare crepe e rughe, ma che deve evitare lifting, ritocchi per ritrovarsi nel 2018 ad essere una città all’altezza delle tradizioni, della sua storia imprenditoriale ed operaia, della sua testimonianza antifascista e soprattutto di quel valore perenne che ci permette anche oggi di definire Lecco una comunità. Quel valore si chiama solidarietà
.


  Gli eventi in programma

In occasione delle celebrazioni per i 170 anni dell'elevazione del borgo di Lecco a città, avvenuta il 22 giugno 1848, venerdì 22 giugno, alle Scuderie di Villa Manzoni, a partire dalle 10.30 si terrà un convegno dedicato proprio alla città di Lecco “Lecco - passato, presente e futuro di una città”.
Una riflessione storica che prenderà le mosse dalle origini del borgo e, attraversando il presente, arriverà a parlare del futuro della nostra città (interverranno su questo tema il dott. Mauro Rossetto e il sociologo Luciano Fasano). Durante l’incontro sarà presentato anche il progetto di ristrutturazione del Polo museale a piano terra di Villa Manzoni, finanziato dal Ministero dei Beni Culturali e da Fondazione Cariplo (relatori il Soprintendente Archeologia, Belle Arti e Paesaggio, arch. Luca Rinaldi, il funzionario di zona, Arch. Maria Mimmo e il dott. Romani Negri, Presidente della Fondazione Comunitaria del Lecchese Onlus).

E se uno dei tratti distintivi della città di Lecco è da sempre la montagna, ecco che le celebrazioni per i suoi 170 anni da città non possono prescindere da un tributo alle sue cime: giovedì 21 giugno alle 21.30 in Piazza Garibaldi saranno proiettate le immagini de “La Montagna a 360°” mentre dal 21 giugno e fino al 20 agosto lungo le mura del vallo e in Municipio saranno esposti gli scatti fotografici di Mauro Lanfranchi selezionati per “Solstizio Lecchese”.
Chiuderanno le celebrazioni, domenica 24 giugno, i tradizionali momenti di condivisione e intrattenimento inseriti nell’ambito della “Festa del Lago e della montagna”, la processione religiosa in lungo Lario Isonzo in programma a partire dalle 21.30, la benedizione del lago e il conclusivo attesissimo spettacolo pirotecnico.
Red.

Montagna e turismo


Lecco Verticale - Le Rocce sopra i tetti
Giovedì 21 giugno la proiezione in piazza Garibaldi del film, 
momento clou della rassegna "La Montagna a 360°"
 

Lecco - Serata di emeozioni in piazza a Lecco. Si inserisce all'interno de “La Montagna a 360°” in programma nel corso della serata di giovedì 21 giugno in piazza Garibaldi a partire dalle 21.30, la proiezione del film “Lecco Verticale - Le rocce sopra i tetti”, momento culminante della serata, dedicato a uno dei capitoli più recenti e avvincenti della storia dell’alpinismo e dell’arrampicata sulle montagne lecchesi.
Attraverso le immagini e le interviste realizzate dal regista Klaus dell’Orto con lo storytelling di Pietro Corti, il film racconta la nascita e lo sviluppo dell’arrampicata sportiva nel nostro territorio, divenuto, a partire dagli anni ’80 una delle mete più apprezzate a livello internazionale dagli appassionati di questo sport.



(La locandina dell'evento dedicato alla Montagna)

La vastità di “terreno verticale” disponibile, la bellezza dei paesaggi, con le rocce affacciate sui tetti delle case e sullo specchio blu del lago, nonché le suggestioni una tradizione alpinistica antica e prestigiosa, sono le caratteristiche che, ogni weekend, richiamano migliaia di persone, verso le falesie lecchesi. Lecco Verticale è un omaggio alla bellezza di questo “giardino di roccia” e a tutti coloro che, con passione e generosità, hanno contributo a dargli forma.

"Elemento fondante e caratterizzante della nostra città, le sue montagne sono le protagoniste indiscusse di questa serata - commenta il Sindaco di Lecco, Virginio Brivio -, un elemento identitario forte e duraturo, che accompagna da sempre il nostro territorio e ne contraddistingue presente e futuro, grazie anche alle nuove generazioni che sempre di più manifestano con orgoglio la loro passione per la montagna. A questo tratto distintivo del nostro territorio guardiamo in occasione dell'anniversario dei 170 anni di Lecco da borgo a città, occasione per non dimenticare chi siamo, da dove veniamo e dove andiamo".

L’impegno della Comunità Montana Lario Orientale Valle San Martino si focalizza da anni sulla tutela del territorio e sulla sua valorizzazione attraverso la promozione di attività sportive, percorsi naturalistici e culturali al fine di accrescere l’offerta turistica legata in particolar modo al territorio montano - sottolinea il presidente della Comunità Montana Lario Orientale Valle San Martino, Carlo Greppi - La sinergia creata in questi anni con il Comune di Lecco ha favorito pertanto la creazione di un legame profondo fra lago e montagna che insieme rappresentano il marchio territoriale che rende unico e specifico il nostro territorio”.
Red.

venerdì 15 giugno 2018

Musica in piazza


Al via il Lecco Summer Festival
Tre week end di musica in piazza Garibaldi dedicata ai giovani
dalla soul music al rap, ma anche rock e hard rock e folk

Lecco - Si parte. E' ai nastri di partenza venerdì 15 giugno il festival musicale organizzato dal Comune di Lecco in collaborazione con Red, Risuono e Maratona del Calcio, dedicato ai giovani e nato per riunire le realtà cittadine impegnate nella promozione della cultura musicale lecchese. Dopo il successo dell’edizione 2017 a Villa Gomez, la location 2018 sarà il cuore della città: piazza Garibaldi.
Il Lecco Summer Festival è nato dalla volontà dell'amministrazione e coordinata dal servizio giovani comunale offre ai giovani l'opportunità di partecipare gratuitamente a concerti di vari generi musicali, dj set e iniziative di qualità per soddisfare anche l’orecchio più esigente.
Diverse le serate nelle quali si articola la kermesse 2018: venerdì 15 giugno dalle 21 in occasione di "RED in Piazza", serata a cura dell’associazione Red Lecco, un circolo Arci che organizza per i soci attività ricreative e culturali di musica live, sonorità underground e positiva socialità, si terrà il concerto di Francy and the Soul Room (Soul/Motown), una band di otto elementi, uniti in nome della soul music. Francy, Francesca Arrigoni (Mine Vaganti, ex Madame Framboise, New Rising Sun, La Betoniera...), è la voce del gruppo, da sempre appassionata di black music.
Nel 2015 decide di buttarsi in una nuova avventura: ripercorrere le tappe fondamentali della Motown Records, celebre etichetta discografica di Detroit che lanciò artisti come Stevie Wonder, Marvin Gaye, Jackson 5, Temptations, Supremes, Martha Reeves e molti altri. Circa cinquant'anni dopo, un gruppo di nostalgici individui si riunisce in una piccola stanza piena di buone vibrazioni e di amore, dando vita ai Soul Room.




(La locandina della manifestazione;
cliccandoci sopra si ingrandisce per una migliore lettura)
 
Nel corso della medesima serata si esibiranno anche i WIDE BLUE di Verona, due menti musicali apparentemente sintonizzate su frequenze distanti tra loro, ma costantemente alla ricerca di nuovi punti d’incontro. Il risultato di questa collaborazione è un innovativo modo di pensare la fusione di voce umana e musica elettronica, tessiture vocali che si intrecciano a ritmi digitali e ad ambienti sonori onirici, dominati da echi e riverberi di derivazione dub sotto i quali scorrono solidi beats di matrice bass, trip hop e jungle, che rendono omaggio al cosiddetto "suono di Bristol". L'associazione Risuono è protagonista della giornata successiva, sabato 16 giugno sarà infatti di scena la XV edizione del festival rock storico della città di Lecco: Toni Molesti. A partire dalle 16 si alterneranno sul palco numerose band rock lecchesi e non come Diaspora, Shitwire e altri e dalle 21 sul palco i SOCS da Bergamo carichi di rock'n'roll ad alto voltaggio, Axton, la leggenda hard rock del Lario e dall’Austria Insanity Alert, il crossover party trash più fresco dell'estate dall’Austria.

Lecco Summer Festival ritorna poi nel weekend del 29, 30 giungo e 1 luglio con le serate finali dell’ormai tradizionale concorso per band: il Giugarock, manifestazione musicale riservata a gruppi o artisti solisti emergenti,che non hanno contratti discografici, manageriali o editoriali in esclusiva, per i quali vengono proposte occasioni in cui i veri protagonisti sono esclusivamente gli artisti e le loro espressioni musicali. Giugarock vuole far risplendere il talento musicale che sicuramente vive da sempre nella nostra città e presenta 3 serate. Venerdì 29 a partire dalle 21 si sfideranno le i secondi classificati delle quattro serate che il Giugarock ha organizzato nel periodo invernale e saranno in gara per l'hard rock SmokingMonkeys, per il soft rock Dateless Night, per il rap Noccioman e per il folk Linda Eileen Spandri. Come per ogni appuntamento del GiugaRock, il pubblico avrà la possibilità di sostenere l'artista favorito esprimendo la sua preferenza su una scheda voto che verrà distribuita durante la serata; il voto del pubblico avrà un peso del 50% sul verdetto finale, il restante 50% verrà stabilito da una giuria di qualità.Sabato 30 a partire dalle ore 21 sarà di scena la finalissima del concorso tra Batti, Dr. Banger, Aquaraja, Over the Wall e il vincitore della serata precedente.

Domenica 1 luglio il Giugarock presenta il concerto dei Pinguini Tattici Nucleari, gruppo indie rock nato nel 2010 a Bergamo, che ha ormai raggiunto la notorietà a livello nazionale, vantando più di 20 date in tutta Italia questa estate. Apriranno il concerto i Midnight Train, vincitori dell’edizione 2016 della kemesse musicale.
"Al via la seconda edizione del Lecco Summer Festival, inaugurato lo scorso anno nella splendida cornice del parco di Villa Gomes - commenta l'assessore alla cultura e alle politiche giovanili del Comune di Lecco Simona Piazza -. Quest'anno, dopo una prima edizione di successo, portiamo il Festival sul palcoscenico di una delle principali piazze di Lecco, grazie alla collaborazione di molte realtà del territorio, con le quali condividiamo l'impegno e l'obiettivo di creare spazi e luoghi per la musica in città. Lecco Summer Festival rappresenta infatti un'occasione per tanti giovani del territorio e non di partecipare a concerti ed eventi musicali, creando momenti di ritrovo e occasioni di aggregazione nel cuore di Lecco".
Red.






Tradizioni lariane




Lucie, la stagione si apre in Darsena
Presentata la stagione 2018 che vedrà protagoniste le storiche imbarcazioni lariane nell'ambito del Trofeo "Arnaldo Mondonico". Previsti anche tour a Milano e a Venezia

Lecco - Si apre una nuova stagione di eventi e regate per le tipiche imbarcazioni Lucie, che le vedrà protagoniste in acque lariane e non solo. La Provincia di Lecco, che ha avviato il progetto di valorizzazione delle Lucie, rinnova il patrocinio alle diverse iniziative proposte dall’associazione Gruppo Manzoniano Lucie: oltre al Trofeo "Arnaldo Mondonico" alla memoria, giunto all’11^ edizione, sono infatti sempre più frequenti le occasioni che richiedono la partecipazione delle Lucie quali testimonial del Lago di Como.
La prima opportunità si presenta sabato 16 giugno a Milano con Lucie in Darsena, che prevede l’organizzazione di brevi tour sulla tradizionale barca lariana, accompagnati dalla lettura di alcuni passi de I Promessi Sposi, in perfetta atmosfera manzoniana, dato l’indissolubile legame dello scrittore con le due città, Milano e Lecco. Il ritrovo è fissato dalle 15.00 alle 19.30 alla Darsena, tra viale Gorizia e Alzaia Naviglio grande.


Le regate competitive, nell’ambito del Trofeo "Mondonico", riprenderanno domenica 24 giugno a Malgrate, per poi proseguire domenica 8 luglio a Vercurago, sabato 28 luglio a Oliveto Lario, sabato 25 agosto a Lecco, sabato 8 settembre a Mandello del Lario e domenica 9 settembre a Garlate durante la tradizionale Festa delle Corti. Dopo le “trasferte” a Venezia e a Milano, le Lucie hanno in calendario un altro evento speciale, il prossimo sabato 14 luglio a Lierna, nell’ambito della rievocazione storica La regina nel castello.

Per la particolare caratteristica della Lucia - commenta il Consigliere provinciale delegato al Turismo e alla Cultura Luigi Comi - il rimando al territorio lecchese è immediato grazie al romanzo di Alessandro Manzoni e alla sua ambientazione in questi luoghi. Oggi seguire le regate e partecipare agli eventi, anche come semplici spettatori, è un’occasione per ravvivare la memoria, le tradizioni lariane e immergersi nelle pagine de I Promessi Sposi. Anche quest’anno la Provincia di Lecco supporta il Gruppo Manzoniano Lucie e le sue attività, come modalità di valorizzazione, coinvolgimento e promozione turistica”.

(Sopra la locandina della rassegna; 
cliccandoci sopra si ingrandisce per una migliore lettura) 

L’intento della nostra associazione di valorizzare la Lucia - sottolinea il presidente del Gruppo Manzoniano Lucie Andrea Vigevano - ci porta spesso fuori dai confini lariani, facendoci sentire ambasciatori del Lago di Como. Guardiamo anche al sociale, organizzando lezioni interattive dedicate alle scuole e alle persone con disabilità. Chiunque voglia provare l’esperienza di salire e remare su una Lucia ci può contattare: siamo disponibili a ogni collaborazione e pronti a trasmettere questa nostra grande passione”.
Le regate e le iniziative che coinvolgono le Lucie sono pubblicate con i relativi aggiornamenti sul sito www.gruppomanzonianolucie.it.  Ai programmi viene data visibilità ed evidenza attraverso l’Infopoint di Lecco, il sito www.provincia.lecco.it e i canali social.
Red.

Turismo e natura

Un'estate di trekking e passeggiate nella natura
per scoprie le Montagne del Lagoo di Como
L'associazione valassinese propone diverse iniziative nei mesi estivi alla portata di tutti. Unico obbligo per parteciparvi la prenotazione anticipata sul sito

Lecco - L'estate è alle porte e le Montagne del Lago di Como sono pronte ad accogliere i turisti, con un fitto programma di escursioni guidate - organizzate e promosse dalla rete di imprese - in due
diverse proposte strutturate: i trekking e le passeggiate culturali e naturalistiche.
Quest'anno riproponiamo i nostri Trekking con guida alpina, in collaborazione con le Guide del Lario e delle Grigne, con nuovi itinerari giornalieri e programmi di due giorni con mezza pensione in rifugio”, spiega Silvia Strada, responsabile dello staff.
I 15 trekking si svolgono durante i mesi estivi, dal 17 giugno al 25 agosto. Le prenotazioni si effettuano on line sul sito entro 2 giorni prima.
I trekking con guida si rivolgono ad un pubblico che ama lo sport e la vita all'aria aperta, quindi piuttosto allenato. Spesso sono persone che vogliono avvicinarsi alla montagna, ma non conoscono gli itinerari e cercano una compagnia esperta per effettuare l'escursione in sicurezza. Una fetta di pubblico nuovo, che riteniamo molto interessante da intercettare”.




(Sopra le locandine degli appuntamenti in programma;
cliccandoci sopra si ingrandisco per una migliore lettura) 

Diverse le prenotazioni già arrivate allo staff, anche con richieste di date e mete personalizzate, in particolare dai turisti del lago (i trekking e le passeggiate sono in italiano e inglese).
Le Passeggiate Culurali e Naturalistiche  sono una novità del 2018 e vengono organizzate con il Centro Culturale e Ambientale PACRISCA di Cristina Rovelli. Sono 6 diverse gite, per un totale di 9 date dal 7 luglio al 30 settembre, con programmi di mezza giornata e di giornate intere.
Abbiamo pensato a passeggiate nella natura, confezionando itinerari originali e allo stesso tempo alla portata di tutti. Ci sono giornate dedicate allo sport e alla scoperta del territorio, della fauna e della flora, senza tralasciare i borghi e le ville del Lago di Como.  Non manca la possibilità di gustare i prodotti locali, con merende e piccole degustazion offerte ai partecipanti”.
Anche per le passeggiate occorre prenotarsi in anticipo sul sito.
Montagne del Lago di Como continua il percorso di costruzione e integrazione dell'offerta turistica, confermando la volontà e la capacità organizzativa di portare avanti progetti, nel segno della sperimentazione e della ricerca di mercati nuovi”, aggiunge il Presidente Stefano Gianola.
La rete di imprese è un laboratorio di idee ed i programmi nascono insieme ai soci, pensando alle necessità del turista, del territorio e delle nostre aziende. Aguriamo a tutti una stupenda estate sulle Montagne del Lago di Como".
Per altri info e pronotazione: www.montagnelago di como.it; cell: 347-5102227
Red.

venerdì 8 giugno 2018

Appuntamenti estivi

Estate a Lecco, oltre cento eventi
per tutte le età e tutti i gusti

Lecco - Con l'inizio di giugno ha preso il via la lunga stagione estiva dedicata agli appuntamenti in città promossa da LTM (Lecchese Turismo Manifestazioni) con il patrocinio di Comune e Provincia. Gli eventi in programma avranno anche una valenza benefica a favore di Telethon. L'opuscolo delle manifestazioni è disponibile presso gli eventi in programma e scaricabile dal sito www.ltmlecco.it.


Sono oltre un centinaio gli eventi in calendario quest'estate a Lecco, abbracciando tutte le età e i gusti. Non mancheranno neppure gli eventi dedicati alla storia e alla tradizione cittadina.
A coordinare gli eventi di Estate a Lecco 2018 è di nuovo LTM, associazione nata una decina d'anni fa prendendo il testimone dall'ELMA, seguendone il percorso di promozione nel territorio lecchese.
Ogni settimana fino a tutto settembre è un susseguirsi di appuntamenti. Per questo prima fascia iniziale, questi gli eventi in programma a Lecco in calendario fino al 15 giugno, in cui trovano spazio mercatini, musica, mostre, visite guidate e film in piazza al mercoledì sera. 
Red.





Sopra il programma degli appuntamenti di Estate a Lecco. A lato il programma della rasssegna dei film i. programma in Piazza Garibaldi al mercoledì sera.
(Cliccando sopra le locandine si ingrandiscono per una migliore lettura)