mercoledì 17 ottobre 2018

Sport e turismo

Tempo di regate nel Golfo di Lecco
Interlaghina 
e Campionato Invernale Interlaghi,
la lunga ed entusiasmante storia continua...
Per due week end, il 20/21 e il 27/28 ottobre, la vela sarà  protagonista nelle acque lecchesi con la 44^ edizione del fiore all'occhiello della Canottieri Lecco

Lecco – Tempo d'autunno, tempo di regate nel Golfo di Lecco. E come tradizione da oltre quarant'anni è tempo di Interlaghi, manifestazione velistica che nelle ultime stagione ha raddoppiato gli eventi. L'edizione 2018 della kermesse targata Canottieri Lecco è stata presentata nella sede della storica società lecchese. Con la conferma dell’Interlaghina Optimist e del classicissimo Campionato Invernale Interlaghi, in programma in due week end, il 20 e 21 ottobre dedicato ai giovani, il 27 e 28 ottobre dedicato ai campioni.
Al vernissage nel circolo velistico lecchese erano presenti, tra gli altri, il presidente della Canottieri Lecco Marco Cariboni con gli organizzatori Giuseppe Banfi e Gaetano Papa, il sottosegretario ai grandi eventi sportivi della Regione Lombardia Antonio Rossi, l’assessore allo sport del Comune di Lecco Roberto Nigriello, il presidente del Panathlon Lecco Riccardo Benedetti, il delegato provinciale Coni Alessandro Bonacina, il questore di Lecco Filippo Guglielmino e il comandante provinciale dei Carabinieri colonnello Pasquale Del Gaudio


(Organizzatori, autorità e ospiti presenti al vernissage dell'Interlaghi 2018;
foto Alessandro Menegazzo)

Incominciamo proprio dai più giovani timonieri della classe Optimist, dai 9 ai 15 anni, che scenderanno in acqua nel Golfo di Lecco nel weekend del 20/21 ottobre. Quest’anno il trofeo in palio per la sesta edizione dell’Interlaghina sarà un omaggio al mezzo secolo del Panathlon International Lecco, presieduto da Riccardo Benedetti, giunto ai 50 anni di attività e da parecchi al fianco della vela giovanile della Canottieri Lecco, all’insegna dell’aggregazione e del fair play. Sarà un momento importante per entrambe le realtà. 

Inoltre è confermato il legame con Flying Angels Foundation, l’unica Onlus al mondo specializzata nel trasporto aereo di bambine e bambini gravemente malati in ospedali dove possono essere curati prima che sia troppo tardi. Un ruolo di sensibilizzazione ma anche di raccolta fondi che non mancherà di coinvolgere il “popolo” dell’Interlaghina e quello dell’Interlaghi.
Confermata l’ormai tradizionale sfilata dei giovanissimi skipper per le vie del centro di Lecco, sabato 20 ottobre (dalle 17,15), con l’allestimento in centro di un “Corner Canottieri”, in Piazza XX Settembre, che ospiterà gli amici del Panathlon Lecco e quelli di Flying Angels per fare promozione e per ospitare il termine della parata. E pure confermata, ancora una volta, la presenza dei velisti dello Yacht club di San Pietroburgo in Russia legati a Lecco da un solido gemellaggio sportivo.
Le prove, sei in tutto, si disputeranno sabato 20 a partire dalle ore 13 e domenica 21 dalle ore 8. 
In quest’ultima giornata si regaterà anche per il Campionato Zonale (V prova). Le premiazioni si terranno alle 14,30.

Una settimana dopo sarà invece la volta del 44° Campionato Invernale InterlaghiTrofeo Canottieri Lecco, in programma nelle giornate del 27 e 28 ottobre. Una regata nel Golfo di Lecco che, come più volte è stato sottolineato, rappresenta l’anima della Società Canottieri Lecco, presieduta da Marco Cariboni, particolarmente impegnata in questo 2018 per la salvaguardia delle acque minacciate dall’inquinamento da plastiche. Prova ne sia la firma della “Charta Smeralda” aderendo al progetto One Ocean Foundation. 
Nessuno poteva immaginarsi che quella regata ideata nel lontano 1975 dai classici “quattro amici al bar” appassionati di vela in un tardo pomeriggio autunnale, sarebbe divenuta un evento di caratura nazionale capace di “sopravvivere” anche alla crisi economica che ha inevitabilmente colpito anche il mondo della vela. Ma l’Interlaghi ha saputo mantenere inalterato il suo fascino divenendo una sorta di rivincita dopo una lunga stagione di sfide in acqua.

(Un momento di gara dell'Interlaghi 2017; foto Gianni Foraboschi)

Le classi ammesse saranno: J24, H22, Platu 25, Fun, Meteor, Orza 6, Orc A, B e C. Le prove saranno un massimo di 6 (sei), tre al giorno, con la possibilità di una prova di scarto dopo averne disputate quattro. Si comincerà sabato 27 ottobre, alle 8,30, con la prima prova, cercando di sfruttare il Tivano, vento da Nord. Poi si continuerà, nel caso serva, nel pomeriggio con la Breva, vento da Sud. Alle 19 l’apericena da “Chef Alberto” per i regatanti. Domenica 28 tutti in acqua alle 8,30 per la fase conclusiva. Alle 14,30 le premiazioni sul terrazzo della Canottieri Lecco.

Fra le due regate da segnalare un interessante evento collaterale: “L’acqua dei naviganti” – serata dedicata a chi fa del navigare il proprio scopo di vita - in programma giovedì 25 ottobre nella sala conferenze di Confcommercio Lecco in Piazza Garibaldi, 4 (Palazzo del Commercio ex Falk), dalle ore 20,30 alle ore 23. Verranno celebrate due imprese “epiche” che due lecchesi hanno realizzato, a distanza di 70 anni l’una dall’altra, concretizzando il sogno della loro vita sfidando le profondità degli abissi e l’immensità dell’Oceano.

Quella di Pietro Vassena, inventore autodidatta, che nel 1948 realizzò il record di profondità a -420 metri con il suo batiscafo C3 (da lui progettato e costruito) al largo di Argegno sul Lago di Como e quella di Dario Noseda che nello scorso mese di dicembre 2017 ha attraversato l’Oceano, da Tenerife a Santa Lucia nei Caraibi, a bordo di una barca a vela di classe Star da lui modificata e attrezzata, conquistando il titolo di “Velista dell’anno 2018”. 

Il filo conduttore della serata sarà il collegamento con l’adesione della Canottieri Lecco al progetto One Ocean Foundation (con la firma della “Charta Smeralda”) partito dallo Yacht Club Costa Smeralda e nato per sensibilizzare l’opinione pubblica sullo stato dell’inquinamento da plastica delle acque dei mari e degli oceani, ma anche dei nostri laghi e fiumi, con un impatto importante sul nostro territorio. Nella serata, ad ingresso libero, verranno proiettati video sull’impresa di Vassena, sul progetto One Ocean Foundation e per concludere il docufilm sulla traversata oceanica di Noseda, protagonista nel 2018 di una straordinaria impresa in solitaria con una piccola imbarcazione.
G.C.











venerdì 12 ottobre 2018

Storia e tradizioni


A Premana Rivive l'Antico
Sabato 13 e domenica 14 ottobre il paese si trasforma 
per far rinascere l'atmosfera del passato proponendo un suggativo percorso 
alla scoperta dei mestieri e delle tradizioni del piccolo borgo montano

Premana - Torna anche quest’anno nel week end del 13 e 14 ottobre la suggestiva rievocazione storica “Premana Rivive l’Antico”, che quest’anno ha raggiunto la sua decima edizione. Far rinascere l’atmosfera del passato, per questo piccolo borgo montano significa innanzitutto conoscere se stesso, ritrovando una parte della sua storia a cui oggi, talvolta, guarda con un po’ di nostalgia. Il paese stesso si mette in moto in un progetto di proporzioni straordinarie, un evento capace di motivare i giovani e valorizzare gli anziani, un’occasione irripetibile per conoscerne e apprezzarne il carattere singolare, e riscoprirne il fascino. Ciò che rende eccezionale questa ricostruzione è la possibilità di far vivere il passato, in un ambiente che ancora ne conserva tante tracce, e il fatto che gli antichi mestieri proposti al visitatore non sono frutto di una ricerca filologica, ma riemergono dalla memoria viva di persone che di questi mestieri hanno vissuto, dalla naturale sapienza dei loro gesti, dalla maestria ereditata dai padri.

L’itinerario non interessa solo il centro storico con i suoi vicoli, le sue piazze, le sue case addossate, ma anche i nuclei rurali ancora perfettamente conservati. Il percorso diventa così un vero viaggio a ritroso nel tempo: si incontrano i contadini occupati nei lavori di campagna e nella cura del bestiame; si osservano personaggi dediti a mestieri scomparsi (carbonai, stagnini, minatori) e ad altre attività che credevamo dimenticate; si ritrovano le donne – così abili a filare, tessere, cucire – con i loro abiti tradizionali, le famiglie riunite a sera nelle stalle, gli antichi passatempi e altro ancora.

Alcune info sull'evento e sul percorso
Sabato 13 ottobre
:
Apertura manifestazione ore 8.30 - chiusura ore 17 (orario biglietteria)
Domenica 14 ottobre:
Apertura manifestazione ore 8.30-  chiusura ore 16.30 (orario biglietteria)
Costo biglietti: Adulti: € 8,00 (con ingresso omaggio al Museo Etnografico di Premana;
Ragazzi: € 3,00 (fino a 13 anni)
Bambini: gratuito (fino a 6 anni)
Possibilità di acquisto del biglietto per due giorni: Adulti: € 14,00 -
Ragazzi (fino a 13 anni): € 5,00 - Bambini (fino a 6 anni): gratuito

Informazioni utili per la manifestazione
Saranno allestite delle zone parcheggio nei paesi limitrofi la manifestazione: per
gli spostamenti di andata e ritorno è previsto un servizio di bus navetta
gratuito; tempo minimo di attesa 20 minuti. Gli organizzatori raccomandano di usufruire
del servizio in quanto il paese dispone di limitati parcheggi
 Sul sito www.premanarivivelantico.it e nei punti di informazione collocati presso
le aree parcheggio saranno disponibili la cartina dettagliata del percorso e la
cartina dei parcheggi con le relative aree di attesa bus navetta.
Agevolazioni per gruppi e scolaresche: contattare Montagne Lago di Como,
mail: info@montagnelagodicomo.it Tel: 347 5102227 – 333 6906121
La prima parte del percorso si svolge su un tipico sentiero di montagna, sono
pertanto indicate scarpe comode, sconsigliati passeggini e carrozzine.
Sul percorso saranno presenti vari punti ristoro, bar, wc ed un ristorante selfservice
a fine manifestazione.
La manifestazione si svolgerà con qualsiasi condizione di tempo: in caso di maltempo, percorso ridotto.

Eventi nell'evento
Arred i Sacri di un tempo
Sabato 13 e domenica 14 - Chiesa dell'Immacolata
Arredi sacri di un tempo - Esposizione di arredi sacri della scuola "Beato
Angelico" di Milano
Timbro esclusivo di annullo postale
Domenica 14 – Antico ufficio postale e Punto Info a fine percorso
Per l’occasione le Poste Italiane predisporranno un timbro esclusivo di annullo postale
Red.


Teatro in città


La stagione teatrale 2018/19
emigra nelle sale cittadine lecchesi
La chiusura per restauro del Teatro della Società ha portato il Comune di Lecco 
a coinvolgere nella storica rassegna i teatri privati cittadini

Lecco - Presentata la stagione 2018-2019 del Teatro della Società. Una stagione teatrale che porterà di diverse novità organizzative e logistiche. A seguito della temporanea chiusura per restauro del Teatro della Società, la Stagione Teatrale 2018-2019 del Comune di Lecco verrà infatti ospitata nelle sale cittadine che con spirito di collaborazione sono state messe a disposizione da alcune parrocchie e da enti del territorio, nasce così la Rassegna "Il Teatro della Società è in Città".

Prosa, Operetta, Stagione di Musica Classica, Altri Percorsi e altre iniziative culturali vedranno come palcoscenico il cineteatro Palladium, il teatro Cenacolo Francescano e l'Auditorium della Casa dell'Economia.

Lo spettacolo di apertura è in programma per martedì 6 novembre alle 21 al Palladium con "Il ritorno di Casanova" di Arthur Schnitzler con il grande ritorno a Lecco di Sandro Lombardi e Alessandro Marini e la regia di Federico Tiezzi, proseguirà poi il 20 novembre con "Il re anarchico e i fuorilegge di Versailles" di e con Paolo Rossi; la stagione teatrale terminerà il 27 marzo con "Le allegre comari di Windsor" di William Shakespeare per la regia di Serena Sinigaglia.

Al Teatro Cenacolo Francescano sarà di scena l'operetta con tre spettacoli il pomeriggio alle 16: il primo il 15 dicembre con il musical di Broadway e capolavoro di Cole Porter "Kiss me, Kate" della Compagnia Corrado Abbati, il 12 gennaio "Il paese dei campanelli" con l'Orchestra Sinfonica di Lecco e la regia di Roberto Lopane e il 16 febbraio "Scugnizza" con la regia di Corrado Abbati.

Palcoscenico privilegiato per la musica classica sarà invece l'Auditorium Casa dell'Economia che ospiterà i concerti de I solisti de LaVerdi il 28 novembre, la Missa Omnium Sanctorum di J.D. Zelenka il 12 dicembre, le Colonne sonore eseguite dal Quintetto di Ottoni de LaVerdi il 2 febbraio e il concerto dell'orchestra LaVerdi Barocca diretta da Ruben Jais, il 22 marzo, dedicato ad Antonio Vivaldi, con la Sinfonia al Santo Sepolcro e il Concerto Grosso op.3 n.11 e Giovanni Battista Pergolesi con il suo Stabat Mater.
Per altri info e prenotazioni è possibile contattare il Comune di Lecco – Servizio Turismo e Cultura – tel. 0341 271870 - 271874. Email: teatro@comune.lecco.it.
(Sopra la locandina della rassegna; cliccandoci sopra di ingrandisce per una migliore lettura)
Red.


Rassegna culturale

Lecco Città dei Promessi Sposi
Dal 12 ottobre al 10 novembre torna la rassegna culturale lecchese, 
quest’anno intitolata "Storie di viaggi e speranze"

Lecco - Entra nel vivo la rassegna “Lecco città dei Promessi Sposi”. Da venerdì 12 ottobre a sabato 10 novembre Lecco ospita l’edizione 2018 della rassegna culturale “Lecco città dei Promessi Sposi”, quest’anno intitolata "Storie di viaggi e speranze". Il festival si inaugurerà nell’Aula Magna del Politecnico con il convegno “Festival della lingua italiana” con la collaborazione della Fondazione Treccani Cultura di Roma e del Centro Nazionale di Studi Manzoniani di Milano e importanti università italiane. Il festival lecchese proporrà una trentina di appuntamenti tra momenti di formazione, conferenze, caffè letterari, spettacoli teatrali e musicali, mostre, letture en plain air, visite guidate e laboratori per famiglie e studenti.


Tutti gli appuntamenti saranno gratuiti, tranne i due aperitivi letterari di "Locanda Manzoni", la maggior parte prevedono la prenotazione obbligatoria al numero 0341.481247-9. In occasione della rassegna sono allestite anche le mostre Migranti Ambientali - l’ultima illusione presso la Torre Viscontea e Il borgo di Pescarenico, tanto decantato dal Manzoni, com’era, com’è e come forse sarà - Opere di Oreste Rota presso il Palazzo del Commercio.  La manifestazione si concluderà sabato 10 novembre con la cerimonia di conferimento del Premio letterario internazionale alla Carriera “A. Manzoni”.
Questo il programma degli appuntamenti in calendario dal 12 al 14 ottobre.

Convegno “Festival della lingua italiana”

Politecnico – Polo di Lecco, Via Previati 1/C Lecco, Italia. Convegno “Festival della lingua italiana” a Lecco durante la rassegna dell’ottobre manzoniano Lecco Città dei Promessi Sposi. Venerdì 12 ottobre dalle 10 alle 16. Ingresso gratuito.

Viaggi di persone e personaggi

Villa Manzoni, Museo Manzoniano - Via Don Guanella, 1 Lecco.  Locanda Manzoni – Aperitivo letterario a Villa Manzoni. Letture, degustazioni di cibo e musica.  Sabato 13 ottobre, dalle 18 alle 20.30. Prenotazione obbligatoria, presso 6 euro.

Premio letterario internazionale A. Manzoni

Auditorium Casa Economia, Via Tonale 28/30 Lecco. Conferimento premio letterario internazionale A. Manzoni – Città di Lecco, 14^ edizione nell’ambito della rassegna Lecco Città dei Promessi Sposi. Sabato 13 ottobre, dalle 21 alle 22. Ingresso gratuito.

Quel ramo del lago di Como

Lettura dell’incipit dei Promessi Sposi di Manzoni “quel ramo del lago di Como” nell’ambito della rassegna Lecco Città dei Promessi Sposi. Domenica 14 ottobre, dalle 10.30 alle 11.30. Ingresso gratuito.

Suoni, forbici e fantasia: la musica di Renzo e Lucia

Villa Manzoni, Museo Manzoniano - Via Don Guanella, 1 Lecco. Manzoni a fumetti con laboratori di editoria creativa a Villa Manzoni. Domenica 14 ottobre, dalle 15 alle 18. Ingresso gratuito.
Red.


venerdì 5 ottobre 2018

Città in festa

Festa di Lecco 2018
Numerosi gli eventi in programma per l'intera giornata che culmineranno con l'ingresso del nuovo Prevosto Mons. Davide Milani alle 19 nella Basilica San Nicolò 

Lecco - Domenica 7 ottobre 2018 la Città si animerà con la Festa di Lecco, appuntamento che risale agli ultimi decenni del Cinquecento, da allora in calendario la prima domenica di ottobre. Una festa che porta in sé il "sacro" con la solennità della Madonna del Rosario e il "profano" con i diversi appuntamenti organizzati dal Comune di Lecco e dalle associazioni del territorio, che vogliono mantenere viva questa antica tradizione.

Il programma della giornata
Solennità della Madonna del Rosario
La comunità civile incontra il nuovo Prevosto di Lecco Mons. Davide Milani
- ore 18.30 Palazzo delle Paure, piazza XX Settembre 22
Accoglienza e saluto da parte del Sindaco di Lecco
- ore 19 Basilica San Nicolò, ingresso del nuovo Prevosto
S. Messa solenne concelebrata da tutti i sacerdoti della Comunità pastorale

In occasione della festa cittadina sono in progamma altri eventi che coivolgeranno per l'intera giornata città e turisti, ad iniziare dalla Festa del cioccolato 2018, (dalle 9 alle 20 in Piazza Garibaldi); Manifesta 2018, Il volantariato in piazza, a cura del Centro di servizio per il volontariato (dalle 10 alle 18 in Piazza Cermenati e Piazza XX Settembre); Fashion show 2018, 4° fashion, art, dance and music anniversary
a cura di Hair3 studio e Agency P.E.H. (dalle ore 14 - Corte delle Botti e dei Sassi, via Ghislanzoni 10);  Solo Handmade - Mercatino Creatività a cura di Lombardia eventi (dalle 9 alle 18, Lungo Lario Cesare Battisti); Visita guidata a Villa Manzoni, a cura del Gruppo Guide Lecco (ore 10.30, via don Guanella 19; Visita della Chiesa e del Convento di Pescarenico, a cura dei volontari della parrocchia Santi Materno e Lucia (dalle 15 alle 18, Piazza Padre Cristoforo); Salita al campanile della Basilica di San Nicolò, a cura dei volontari dell'Oratorio San Nicolò Lecco (dalle 15 alle 16 su prenotazione: www.campaniledilecco.it
(Sopra la locandina degli eventi in programma;
cliccandoci sopra si ingrandisce per una migliore lettura) 

Cenni storici
La Festa di Lecco ogni anno si celebra la prima domenica di ottobre, secondo un'antichissima tradizione che potrebbe addirittura risalire agli ultimi decenni del '500. Infatti, la ricostruzione acuta e documentata di Uberto Pozzoli ("Frammenti di vita lecchese", a cura di Aristide Gilardi, Editrice Il Resegone, Lecco 1977) racconta che la festa della Madonna del Rosario fu istituita da Papa Ghislieri (S. Pio V), che ne stabilì la ricorrenza liturgica in ricordo e a ringraziamento per la vittoria cristiana di Lepanto (7 ottobre 1571). Successivamente Papa Clemente XI, nel 1710, estese la festa a tutta la cristianità e la fissò nella prima domenica di ottobre. La trasformazione della celebrazione religiosa a solennità cittadina fu a opera della Confraternita del SS. Sacramento, sul finire del '700.
Una festa delle feste, dunque, come sintesi di un periodo dell'anno e l'annuncio dell'inizio dell'autunno: un'occasione solenne perché nel sentimento religioso si era inserito anche quello civico della comunità, che onorava la Madonna del Rosario come "protettrice sicura".
Red.

Festa dei golosi


Festa del Cioccolato di Lecco
Inaugurazione venerdì 5 ottobre alle 16 in Piazza Garibaldi 
con una tavoletta recond di 20 metri, che sarà servita a piccoli e grandi

Lecco - Festa dei golosi a Lecco. Da venerdì 5 a domenica 7 ottobre torna a Lecco la Festa del Cioccolato. La 7^ edizione della dolcissima rassegna promossa da Confesercenti Bergamo in collaborazione con il Comune di Lecco, che porterà in piazza Garibaldi i maestri cioccolatieri provenienti da tutta Italia e tanti golosi e curiosi. Diverse le iniziative in programma nell'ambito della Festa: venerdì alle 16 sarà tagliata la tavoletta da record di 20 metri, che sarà poi servita come golosa merenda per grandi e piccini, sabato andrà in scena la notte nera del cacao, con la possibilità di fare acquisti fino alle 23, e domenica si terranno degustazioni e momenti di showcooking in piazza.

Siamo felici di riportare a Lecco quella che è diventata ormai una dolcissima tradizione per la città - sottolinea il presidente di Promozioni Confersercenti Bergamo Giulio Zambelli -, un evento di qualità. che ogni anno richiama golosi da ogni angolo di Lombardia e non solo”.

La nostra esperienza a Lecco - continua il direttore di Promozioni Confesercenti Bergamo Cesare Rossi - ci insegna che la festa crea in città un indotto collegato in grado di confermare, anche per questo aspetto di tutto rilievo, la bontà della manifestazione".

"La collaborazione con Confesercenti Bergamo ci garantisce un evento che ha già dimostrato quale gradimento sia in grado di riscuotere nella nostra città sia in relazione ai lecchesi, sia ai visitatori - commenta l'assessore al turismo del Comune di Lecco Francesca Bonacina. Eventi del genere, che diventano appuntamenti fissi, aiutano a consolidare un'offerta di intrattenimento sia popolare, sia di qualità".

Gli stand saranno aperti da venerdì a domenica dalle 9 alle 20, sabato l'apertura sarà protratta fino alle 23. La Festa del Cioccolato sarà idealmente inaugurata venerdì alle 16 in piazza Garibaldi con il taglio della maxi tavoletta di cioccolato alla presenza dell'assessore al turismo, vicesindaco del Comune di Lecco Francesca Bonacina.
Red.

Cultura e solidarietà


Manifesta 2018, rassegna del sociale
Il tema dell'edizione 2018, in programma sabato 6 e domenica 7 ottobre è la fiducia

Lecco – Torna sabato 6 e domenica 7 ottobre a Lecco Manifesta, rassegna del sociale della Provincia di Lecco. Il tema scelto per l'edizione 2018 è fiducia: per costruire legami che formano comunità; per tessere alleanze e valorizzare le diversità; per consentire a ciascuno di fare la propria parte.
Si parte sabato 6 ottobre in mattinata con uno spazio di pensiero a Palazzo delle Paure a Lecco. In programma dalle 9.30 il convegno La comunità della fiducia: come si costruisce? Il Piano di Zona 2018-2020: costruire relazioni di fiducia nella comunità.
Domenica 7 ottobre dalle 9 alle 18 tanti spazi di coesione in piazza XX Settembre, piazza Cermenati e alla libreria Mascari5 con stand, animazioni, laboratori per bambini e festa per celebrare la solidarietà.

Quest’anno Manifesta, rassegna che si svolge da oltre vent'anni, con il tema della Fiducia farà delle “incursioni” anche a Monza con il Dono Day venerdì 5 ottobre e a Sondrio con Dare segno di sé sabato 6 ottobre. Manifesta è un’iniziativa nata nel 1997, per iniziativa della Provincia di Lecco, di carattere sociale e senza scopo di lucro, con l’obiettivo specifico di: dare visibilità alla rete territoriale dei servizi e interventi sociali realizzata da enti locali, organizzazioni non profit, aziende sanitarie e altre realtà impegnate nel campo della solidarietà sociale; favorire occasioni di conoscenza e scambio fra enti locali, istituzioni e terzo eettore, ma anche con l’intera comunità civile; approfondire tematiche inerenti il sociale e promuovere spazi di scambio e di dibattito rispetto ad alcune tematiche di interesse comune; promuovere spazi di incontro con particolare attenzione alla dimensione relazionale, anche attraverso la proposta di momenti di carattere conviviale e di animazione.
Red.