giovedì 6 dicembre 2018

Eventi in città


Un mese di appuntamenti a Lecco 
in occasione delle festività di fine anno
Dopo i festeggiamenti del Santo Patrono, la città si prepara ad organizzare 
numerose iniziative culturali e di intrattenimento fino all'Epifania, 
giorno dell'arrivo della Befana sui pattini per distribuire dolci e regali ai bambini

Lecco - Natale è alle porte e Lecco prepara un mese di dicembre ricco di iniziative. Dopo l'apertura della pista di ghiaccio in piazza Garibaldi e le iniziative collegate con i festeggiamenti del Santo Patrono di Lecco, San Nicolò, festeggiamenti che passeranno anche attraverso la tradizionale distribuzione delle mele nelle scuole e gli spettacoli a dedicati al Santo allestiti sul ghiaccio e in Basilica giovedì 6, proprio nel giorno della festa patronale, già si guarda agli appuntamenti di fine anno.

Durante le festività natalizie, fino a domenica 6 gennaio, numerose saranno le iniziative organizzate in città e nei rioni per grandi e soprattutto per piccini: giovedì 6 dicembre alle 17.30 sarà inaugurato e acceso l'albero di Natale in piazza Garibaldi. E a contribuire all'atmosfera natalizia ci saranno anche le consuete illuminarie, il Villaggio di Natale, le sue casette e le sue bancarelle, che i più piccoli potranno raggiungere dalla "stazione" del Centro Meridiana con il trenino di Natale. Sulla pista di pattinaggio, per tutto il mese, sono previste giornate di animazione e spettacoli e dalla piattaforma galleggiante sarà possibile salire a bordo della slitta di Babbo Natale per apprezzare il golfo di Lecco addobbato a festa. Non mancheranno le letture organizzate dalla biblioteca civica U. Pozzoli e le proiezioni a tema al Planetario di Lecco.

Tanti i momenti musicali e i concerti, come quello ospitato nella Basilica di San Nicolò in programma mercoledì 19 dicembre: "Fermarono i cieli". Le canzoni del presepe napoletano di Sant'Alfonso Maria Dè Liguori di Ambrogio Sparagna con la partecipazione straordinaria di Peppe Servillo. In programma anche visite guidate ai luoghi più significativi della città, convento di Pescarenico e "matitone" inclusi, mentre al Palazzo delle Paure sarà possibile visitare la Mostra dei Presepi e Diorami e la 13^ edizione di Atmosfere Natalizie nel salone Renzo e Lucia a Olate. Anche nel cortile di Palazzo Bovara, sede del Comune di Lecco, verrà realizzato e sarà possibile ammirare un presepe realizzato ad arte.

Proseguono inoltre gli spettacoli della stagione teatrale del Comune di Lecco Il Teatro della Società è in città: martedì 4 in programma "Opera Buffa" con Elio di "Elio e le Storie Tese" al Cineteatro Palladium, mercoledì 12 la "Missa Omnium Sanctorum" di Jan Dismas Zelenka con l'orchestra laVerdi e sabato 15 spazio all'operetta di Cole Porter "Kiss Me, Kate".

La notte di San Silvestro si potrà trascorrere salutando il nuovo anno in città in piazza Cermenati dalle 22 con lo spettacolo Magica Lecco e dalla mezzanotte il countdown sul lungolago con i fuochi d'artificio e il brindisi in pista, mentre l'Epifania, il 6 gennaio, sarà festeggiata con l'arrivo della befana sui pattini con il suo sacco ricco di tante sorprese e dolciumi per i più piccoli.

"Un Natale ricco di iniziative sia culturali, sia di intrattenimento - commenta l'assessore al turismo del Comune di Lecco Francesca Bonacina - che ripercorrono le tradizioni locali, come quelle legate al nostro Santo Patrono, coinvolgono non solo i cittadini, ma anche i visitatori e i turisti sempre più numerosi nella nostra città, che a breve avranno a disposizione presso l'Infopoint e le strutture ricettive cittadine il programma anche in lingua inglese. Colgo l'occasione per ringraziare i privati cittadini, le attività e le realtà associative della città che hanno contribuito sia a rendere più bella Lecco in occasione del Natale, sia a offrire occasioni di intrattenimento e svago durante queste festività".
Red.

Tradizioni e cultura


Al via a Barzio gli eventi dedicati alle festività 
Sabato 8 dicembre concerto omaggio a Giovenale Sacchi, in contemporanea apertura della pista di pattinaggio, mercatini natalizi e il viaggio nel tempo tra le Corti di Barzio

Barzio - Si apre la stagione delle feste anche in Valsassina. Si parte a Barzio venerdì 7 dicembre con l'apertura della pista di pattinaggio su ghiaccio, allestita in una tensostruttura che rimarrà aperta tutti i giorni dalle 10 alle 22 fino all'Epifania.

Sabato 8 dicembre, come tradizione, alle 16.30 è in programma presso la chiesa Parrocchiale il concerto dell'Immacolata, quest'anno dedicato a Giovenale Sacchi.  In program la prima esecuzione moderna di musiche su testi di Giovenale Sacchi, musicografo barnabita di famiglia barziese. 
Prima del concerto, alle ore 15.30 presso Palazzo Manzoni (sede del Comune), il musicologo Angelo Rusconi e lo storico Gianfranco Scotti delineranno brevemente la figura di Giovenale Sacchi e i suoi rapporti con vicende e personaggi del territorio lecchese, introducendo inoltre i brani che saranno eseguiti.


 Spazio nel pomeriggio di sabato 8 dicembre anche ai Mercatini Natalizi lungo la Via Roma
dalle, con apertura fino alle ore 18. Torna anche quest'anno "Le Corti" di Barzio, per ritrovare del paese atmosfere di un tempo, curiosando tra mercatini con la degustazione dei piatti della tradizione. Un evento che riporta in attività l'Associzione "Le Contrade".
Dopo quasi un'anno di sosta l'Associazione barziese si è nuovamente riunita e, per ripartire alla grande, ripropone questo ormai tradizionale appuntamento nelle corti del paese. Un tuffo nel passato per ritrovare i ricordi di un tempo.
Red.






Cinema e turismo

Sotto i riflettori a Malgrate i registi lecchesi 
protagonisti della rassegna di Las Vegas 
La partecipazione alla rassegna americata è stata organizzata da Lecco/Lombardia Film Commission e patrocinata dal Comune di Lecco. Un'occasione di aggregazione e conoscenza di nuove esperienze, ma anche di promozione di location del territorio
 
Malgrate – Presentazione presso l’Hotel Promessi Sposi di Malgrate della compagine dei registi e dei filmmaker del territorio lecchese che stanno partecipando alla rassegna organizzata in collaborazione con la Casa Italiana di Cultura di Las Vegas e patrocinata dal Comune di Lecco.
In sala c'era il lecchese Marco Ongania, che sarà l’ospite d’onore, il prossimo 10 dicembre, con il film “il cielo in me”, realizzato a quattro mani con Sabrina Bonaiti e con un corto inedito. Con lui Mattia Conti di Molteno, che preesnterà il 10 gennaio la sua opera “Te la do me l’America”. Mancava solamente Paola Nessi, impegnata con la Rai a Roma, della quale il pubblico di Las Vegas ha potuto ammirare il 10 novembre scorso “W di Walter”, sulla vita di Walter Bonatti raccontata dalla sua compagna Rossana Podestà. In gennaio verrà presentato anche il corto di un esordiente, Federico Videtta.


(Nella foto il gruppo di filmmaker e registi con il coordinatore di film commission, da sinistra: Gabriele Corti, Paolo Cagnotto, Daniele Riva, Mattia Conti e Marco Ongania)

L’occasione è stata interessante per presentare alla stampa locale i protagonisti di questo “ponte culturale americano” organizzato da Lecco/Lombardia Film Commission grazie a Marta Soligo, che fa parte della compagine e, attualmente, insegna sociologia del turismo all’Università del Nevada e ha già avuto modo, precedentemente, di presentare al pubblico statunitense le bellezze culturali e paesaggistiche del nostro territorio. Ma anche per presentare la sigla di apertura delle tre serata a Las Vegas, realizzata con le immagini della Provincia di Lecco e musicata appositamente da un neo compositore, Francesco Benelli, di Caravaggio, che ha scritto e realizzato la musica della sigla. L’occasione di incontro fra registi e filmmaker locali ha permesso di presentare anche le proposte di un giovane laureando della scuola di cinema, che si è specializzato nella tecnica del TimeLapse concentrandosi su alcuni aspetti di Pusiano e del suo specchio di lago.
Anche Rosa Valsecchi, presentando il corto promozionale girato da Daniele Riva, ha potuto far conoscere la nuova area espositiva di Oto Lab, presso Rancio di Lecco, una ex fabbrica riconvertita in uno spazio per eventi, teatro di posa e mostre. Buon ultimo, Massimo Mazzoleni di Pasturo, ha illustrato le peculiarità dell’Alpe Campione, una proprietà estesa ai piede della Grignetta, ottima location per le ambientazioni montane. Ha introdotto la serata Fabio Dadati che ha ricordato le presenze di troupe televisive presso l’Hotel Promessi Sposi e alla Casa sull’Albero, dove il cantante Renga aveva ambientato il suo video presentato a Sanremo qualche anno fa.
L'organizzatore Paolo Cagnotto, responsabile e fondatore di Lecco/Lombardia Film Commission che ha ringraziato Casa di Cultura di Las Vegas e Marta Soligo, il Comune di Lecco per il patrocinio accordato e l’assessore alla cultura Simona Piazza, sempre vicina alle iniziative della Film Commission e, soprattutto, per aver dato modo ai vari “operatori” di cinema di gettare le basi per uno scambio di conoscenze e aggregazioni professionali sul territorio nel corso degli otto anni di esistenza.
Red.

venerdì 30 novembre 2018

Lecco in festa

Festa di San Nicolò 2018 
Da sabato 1 a giovedì 6 dicembre numerosi saranno gli appuntamenti legati alla ricorrenza del Santo Patrono, da sempre molto caro alla popolazione

Lecco - Tradizionale Festa di San Nicolò 2018 da sabato 1 a giovedì 6 dicembre con una serie di eventi che vivacizzeranno la città nell'imminenza del Natale, valorizzando la tradizione locale legata alla ricorrenza del Santo Patrono, da sempre caro alla popolazione. La Festa di San Nicolò, patrono di Lecco da circa mille anni, è un appuntamento molto sentito in città. La tradizione vuole che si regali ai bambini durante questo giorno una grossa mela a ricordo del santo che aiutò tre bimbi così poveri da non avere nulla da mangiare. Nicola, diventato poi Nicolò, regalò una mela a ogni bambino, tutto ciò che possedeva. I tre “pomm” durante la notte si trasformarono in mele d’oro e salvarono la famiglia dalla fame e dalla povertà.
Red.


Questo il programma degli appuntamenti
Sabato 1 dicembre
ore 17.30 - Palazzo delle Paure
Inaugurazione Mostra di presepi e diorami - VIII edizione
a cura dell'Associazione Italiana Amici del presepio - Sezione di Lecco ore 21 - Basilica di San Nicolò
Petite Messe solennelle di Gioachino Rossini
Concerto per coro, soli, pianoforte e armonio
Accademia Corale di Lecco

Domenica 2 dicembre
ore 10 - Basilica di San Nicolò
S. Messa solenne
ore 11.15 - Sala Don Ticozzi (via Ongania, 4)
Cerimonia Civiche benemerenze
Saluto alle città gemellate
ore 16 - Auditorium Casa dell’economia (via Tonale, 30)
Concerto di San Nicolò - Filarmonica G. Verdi di Lecco

Mercoledì 5 dicembre
Distribuzione mele di San Nicolò nelle scuole dell’infanzia statali e paritarie,
e nelle scuole primarie e secondarie di I grado statali con servizio mensa
In collaborazione con la società di ristorazione Dussmann

Giovedì 6 dicembre
ore 15 - via don Luigi Monza, 2
Inaugurazione Casa della solidarietà e della terza età
Sede Associazioni Anteas, Auser e Servizi comunali Anziani
ore 21 Basilica di San Nicolò
Spettacolo sulla vita e la storia di San Nicolò


Natale sotto la cupola

Un mese di eventi per chiudere il 2018
al Planetario civico di Lecco
Appuntamenti per grandi e piccoli con incontri, proiezioni e  osservazioni astronomiche

Lecco - Sono numerose le iniziative proposte dal gruppo astrofili Deep Space nel corso del mese di dicembre al Planetario civico di Lecco: conferenze, proiezioni e osservazioni astronomiche con telescopi per grandi e piccini.

Si parte già sabato 1 dicembre alle 10 con Luigi Garlando che dialogherà con l'astronomo Stefano Covino per presentare il suo libro "Quando la Luna ero io".
Ma vediamo tutti gli appuntamenti in programma.
Sabato 1 e 15 dicembre alle 15 e alle 16.30 appuntamento con il sabato dei bambini, dai 3 ai 7 anni.
Domenica 2 e 9 dicembre le proiezioni in cupola "Il cielo di dicembre" e "Pleiadi, Iadi e M1: i gioielli del Toro". Inoltre il Planetario durante le festività natalizie proporrà una serie di proiezioni, che si concluderanno il 6 gennaio, dal titolo La Stella di Natale: sotto la cupola il pubblico verrà condotto in un viaggio tra astronomia, storia e arte per spiegare uno dei più affascinanti misteri di ogni tempo.

(A lato la locandina degli appuntamenti al Planetario di Lecco; cliccandoci sopra si ingrandisce per una migliore lettura)

Venerdì 7 alle 21 andrà in scena l'approfondimento dal titolo "Buchi neri, wormholes e universi paralleli" con Loris Lazzati del gruppo astrofili Deep Space, mentre venerdì 14 alle 21 Paolo D'Avanzo, astronomo dell'osservatorio di Merate, curerà un approfondimento su "Dove finisce l'Universo? Orizzonte delle particelle, sfera di Hubble e percezione di sorgenti extraluminali".
Dopo le conferenze sarà possibile osservare gli oggetti del cielo con i telescopi del gruppo astrofili.

"Si conclude con un mese intenso di appuntamenti il 2018 al Planetario Civico di Lecco. E' stato un anno ricco di eventi, con approfondimenti di astronomi e studiosi, momenti di gioco e apprendimento per i più piccoli, con il sabato a loro dedicato, e i campus astronimici estivi e autunnali. Ora quest'ultimo mese di appuntamenti per chiudere l'anno all'insegna di nuove scoperte" -  commenta l'assessore alla cultura del Comune di Lecco Simona Piazza - Per questo Natale infine, da non dimenticare la proiezione a tema per far conoscere la genesi della stella più luminosa, la Stella di Natale".
Per altre info e approfondimenti è possibile consultare il sito www.deepspace.it.
Red.

Lecco in vetrina


Il territorio lecchese all'Artigiano in Fiera
Provincia di Lecco e Distretto turistico centro Lario 
saranno presenti alla storica rassegna milanese con un'area istituzionale

Lecco - Il territorio lecchese in vetrina anche quest'anno all'Artigiano in Fiera a Milano. Provincia di Lecco e Distretto turistico centro Lario (che comprende i Comuni di Varenna, Bellagio, Menaggio e Tremezzina) saranno presenti in un’area istituzionale per promuovere il territorio alla 23^ edizione di L’Artigiano in Fiera, in programma da sabato 1 a domenica 9 dicembre dalle 10.00 alle 22.00 a FieraMilano - Rho Pero. Lo stand, allestito dalla Provincia di Lecco con materiali ecosostenibili, metterà a disposizione proposte informative sulle peculiarità paesaggistiche, escursionistiche, culturali e del tempo libero del territorio provinciale e del Lago di Como.

In particolare la Provincia di Lecco promuoverà l’affascinante compendio di Villa Monastero di Varenna con la Casa Museo, il Giardino Botanico, il Centro convegni conosciuto a livello internazionale per le lezioni di fisica tenute nel 1954 dal Premio Nobel Enrico Fermi e che oggi offre a enti, università, aziende, associazioni e centri di ricerca la possibilità di tenere congressi, seminari, corsi di formazione, workshop e altre manifestazioni culturali in un contesto altamente suggestivo. Nella Villa è presente anche uno spazio espositivo attrezzato per ospitare mostre temporanee. La bellezza e l’esclusività degli ambienti fanno sì che Villa Monastero si presti come wedding location e set fotografico per rubriche, riviste di moda e di turismo a diffusione internazionale.

Anche quest’anno - commenta il Consigliere provinciale delegato alla Cultura e Turismo Luigi Comi - la Provincia di Lecco parteciperà all’Artigiano in Fiera per promuovere il territorio anche dal punto di vista turistico. Punteremo in particolare alla promozione di Villa Monastero, una delle principali attrattive del territorio per la sua posizione strategica in ambito storico-paesaggistico-ambientale, che anche nel 2018 ha registrato la presenza di un numero sempre crescente di visitatori. L'annuale appuntamento con la mostra-mercato dell’artigianato rappresenta, per l’ampio pubblico che attrae, un’opportunità imperdibile per valorizzare dal punto di vista produttivo e turistico il territorio, facendo scoprire l'originalità delle produzioni locali e la bellezza dei luoghi”.
Red.


Info Artigiano in Fiera 2018
Sito internet: www.artigianoinfiera.it
Indirizzo: FieraMilano - Rho Pero - Strada Statale del Sempione 28, Rho (MI)
Come arrivare: nella sezione mobilità e arrivo del sito dell’evento fieristico informazioni utili per raggiungere Rho-Fiera in treno, metropolitana o con mezzi propri
Stand: Padiglione 4, L 144 - M 145
Date e orari: da sabato 1 a domenica 9 dicembre dalle 10.00 alle 22.00, ingresso gratuito

Motori e tecnologia

Gli studenti del Politecnico
in visita alla Moto Guzzi
Un tuffo nella storia dei motori dell'azienda mandellese tra tradizione e innovazione

Lecco - Nell'ambito delle azioni di didattica innovativa, previste dal corso di laurea triennale in Ingegneria della Produzione Industriale e volte a rafforzare l’interazione fra studenti e aziende, gli studenti del Politecnico di Lecco si sono recati in visita alla Moto Guzzi. Non è una novità le visite degli studenti del Politecnico in aziende del territorio, ma per i 32 studenti del primo anno alla scoperta della realtà della Moto Guzzi di Mandello del Lario è stata un'occasione speciale.


(Il gruppo degli studenti del Politecnico in visita alla Moto Guzzi) 

Le visite in aziende di piccole, medie e grandi dimensioni costituiscono un’importante finestra sul mondo reale e permettono agli studenti di toccare con mano e comprendere le dinamiche diverse e talvolta articolate che animano ogni singolo complesso produttivo. Ad accogliere e a fare da guida presso lo stabilimento Moto Guzzi Nello Mariotti, Direttore di Produzione, il quale ha illustrato il funzionamento d’insieme dell'azienda mostrando le fasi processo produttivo, il ciclo di lavorazione dei materiali e le tecnologie utilizzate.

"Il corso di laurea in Ingegneria della Produzione Industriale - dichiara il coordinatore Giancarlo Giudici - si è dato l'obiettivo strategico di collaborare con le imprese del territorio per avvicinare il mondo delle aziende alle aule universitarie; già dal primo anno di studio portiamo gli studenti nelle imprese affinché possano cominciare a familiarizzare da subito con l'ambiente dell'industria manifatturiera".
Dopo la visita allo stabilimento gli allievi hanno visitato il Museo Moto Guzzi, patrimonio storico, tecnico e culturale del territorio. Il museo offre una ricca collezione (oltre 150) tra moto di serie, moto sportive, prototipi sperimentali e motori. Accanto a questi trovano spazio pezzi unici che hanno caratterizzato e reso celebre l’Aquila del Lario in tutto il mondo. Un percorso espositivo che testimonia la storia e l’evoluzione di un mito internazionale made in Italy.
Red.