mercoledì 20 settembre 2017

Turismo e cultura

Giornate Europee del Patrimonio
Diversi gli eventi programmati per sabato 23 e domenica 24 settembre nel lecchese, dalla Valsassina alla Brianza alla scoperta di luoghi storici con al centro la cultura

Lecco - Tornano il 23 e 24 settembre le Giornate Europee del Patrimonio, ideate nel 1991 dal Consiglio d’Europa e dalla Commissione Europea per potenziare e favorire il dialogo e lo scambio in ambito culturale tra i Paesi europei. Si tratta di un’occasione di straordinaria importanza per riaffermare il ruolo centrale della cultura nelle dinamiche della società italiana.
Diverse le iniziative programmate nel territorio, in particolare in Valsassina.

Per domenica 24 settembre, il Comune di Barzio, con la collaborazione dell’Associazione Amici dei Musei del territorio lecchese, di Emilio Mauri S.p.A. e della Parrocchia di S. Lorenzo in Ballabio, propone un itinerario di eventi in Valsassina e nel Lecchese con quattro aperture straordinarie di beni culturali normalmente non accessibili al pubblico: ore 9 a Ballabio, via Alessandro Volta 3, visita guidata alla quadreria di S. Lorenzo, a cura di Federico Oriani. La quadreria della parrocchia di S. Lorenzo in Ballabio, normalmente non accessibile al pubblico, comprende un'interessante selezione di pale d'altare sei e settecentesche.
A segure alle ore 11 a Barzio, via Alessandro Manzoni 12, visita guidata a Palazzo Manzoni, a cura sempre di Federico Oriani. Palazzo Manzoni, ora sede comunale, fu dimora degli antenati di Alessandro Manzoni prima del loro trasferimento a Lecco e poi di Tranquillo Baruffaldi, uno dei Mille di Marsala. L'edificio presenta architetture e decorazioni del Sei-Sette e Ottocento, oltre ad ospitare la biblioteca e il prezioso fondo manzoniano. È il migliore esempio superstite di dimora del notabilato valsassinese.
Nel pomeriggio alle ore 14 a Pasturo, via Provinciale 11, si prosegue con una visita guidata alle grotte di stagionatura Mauri, a cura di Emilio Minuzzo. Secondo la tradizione, le forme di taleggio vengono stagionate nelle grotte naturali. Il sistema d’aerazione naturale della montagna rende l’ambiente perfetto per la stagionatura. Una serie di profonde fessure nella roccia collega tra loro le grotte determinando la circolazione di particolari correnti d’aria umida, dall’alto verso il basso, che garantiscono la temperatura ideale in ogni stagione.
Alle ore 16 a Lecco, via Giuseppe Parini, è invece in programma una visita guidata al cimitero monumentale, a cura di Tiziana Rota. Museo a cielo aperto che conserva opere scultoree otto e novecentesche. Per il suo valore artistico è stato inserito dal 2010 nella European Cemeteries Route. Tutte le visite sono gratuite e non necessitano di prenotazione.

Altre visite nel territorio lecchese sono in programma a Civate, con tema "Natura, arte e fede" e la visita alla Basilica di S.Pietro al Monte, tutta la giornata.
Galbiate propone il tema "Diventare grandi: giovani antropologi alla prova", con visita al Museo etnografico dell'Alta Brianza alle ore 15.
In occasione del suo decimo anniversario la Fondazione Giuseppe Mozzanica apre le porte del Polo Museale e della Gipsoteca sabato 23 settembre. Una serata per scoprire uno scultore e pittore, schivo e instancabile, attraverso le sculture, i bozzetti, gli strumenti  di lavoro, le opere pittoriche e la voce e i ricordi di chi l’ha conosciuto. Durante la serata verrà presentato il nuovo catalogo della Fondazione, a cura di Anna Chiara Cimoli, edito da Silvana Editoriale. La Fondazione sarà inoltre lieta di offrire un buffet con assaggi di prodotti tradizionali locali. L'appuntamento è a Merate,  Vicolo Chiuso 5, dalle 19 alle 22.
Infine Varenna per l'intero week end proporrà due interessanti eventi con tema "Cultura e natura", programmati nel centro espositivo di Villa Monastero.
Red.


Cultura e storia


Lecco città dei Promessi Sposi
Dal 12 al 29 ottobre il capoluogo ospiterà la più importante manifestazione italiana dedicata ad Alessandro Manzoni, con un ricco calendario di ben 34 appuntamenti

Lecco - Presentata la rassegna "Lecco città dei Promessi Sposi", tra le più importanti manifestazioni italiane dedicate aa Alessandro- Manzoni. E non poteva essere che Villa Manzoni sede della presentazione, con gli interventi di Simona Piazza (comune di Lecco), Mauro Rossetto (Si.M.U.L.), Giovanni Priore (Acel Service), Peppino Ciresa (ex presidente Confcommercio Lecco e 50&più), Mauro Frigerio (Linee Lecco), Maria Sacchi (EccoLecco) e Paolo Buccella (FF3D).

L'edizione 2017 svilupperà il tema "La famiglia – le famiglie" discutendo e riflettendo sul ruolo della famiglia, non solo nella biografia e nel pensiero di Alessandro Manzoni, ma anche nella realtà culturale e sociale di oggi. Da giovedì 12 a domenica 29 ottobre la rassegna culturale "Lecco città dei Promessi Sposi" si articolerà in un ricchissimo calendario, con ben 34 appuntamenti, coordinati dalla Direzione del Sistema Museale Urbano Lecchese e supportati da un nuovo apparato comunicativo. Iniziative che coinvolgeranno tutta la città, le sue istituzioni e associazioni culturali e saranno raggruppati, come nelle scorse edizioni, in alcuni format.

"Quest'anno la rassegna acquista maggior prestigio ed importanza non solo a livello locale ma anche nazionale grazie alle due importanti collaborazioni. In particolare la Treccani Cultura di Roma il 13 ottobre porterà a Lecco il primo festival della lingua italiana, una giornata di studio, riflessione e convegno a cui parteciperanno alcuni tra i massimi esperti di Manzoni. Sempre con Treccani dal 14 ottobre ospiteremo a Palazzo delle Paure una mostra sui disegni originali dei Promessi sposi realizzati da Mimmo Paladino per la collana "I classici Treccani", mentre con la Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori e il Centro Nazionale Studi Manzoniani dal 15 ottobre allestiremo presso la Torre Viscontea la mostra "World wide Manzoni", che ripercorrerà la fortuna dell'autore nel mondo attraverso le collezioni librarie del Sistema Museale Urbano di Lecco" ha spiegato Simona Piazza.

Nel corso della rassegna saranno presentati una nuova App, collegata ad una segnaletica interattiva, realizzata da FF3D, i nuovi tour del Luoghi manzoniani scaturiti dalla collaborazione tra il Gruppo Guide Lecco e lo sponsor LineeLecco, il sito dedicato al festival (www.leccocittadeipromessisposi.it) e un blog in cui partecipare dando contributi, realizzati dal web partner EccoLecco e le nuove guide cartacee dei musei in lingua tedesca e inglese realizzati nell'abito dei progetti di Alternanza Scuola/Lavoro dalla Direzione del Si.M.U.L. con gli studenti e insegnanti del Liceo Linguistico "A. Manzoni" di Lecco. Tutti gli eventi sono ad ingresso libero, ad eccezione di Locanda Manzoni che prevede un contributo di € 6.


(Piazza Manzoni a Lecco con lo storico monumento dedicato allo scrittore)

Il Programma
Lecco città dei Promessi Sposi, consolidatasi come la più importante manifestazione italiana dedicata ad Alessandro Manzoni, rompe gli argini dei tradizionali confini per aprirsi alla collaborazione con prestigiose istituzioni culturali nazionali, come Treccani Cultura di Roma e la Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori di Milano, e con gli studiosi di altre Università italiane e straniere.
La rassegna Lecco città dei Promessi sposi diventa quest’anno un momento di ancor più centrale importanza all’interno della programmazione culturale dell’amministrazione comunale – sottolinea l’Assessore alla Cultura del Comune di Lecco Simona Piazza -. Inaugura infatti una nuova e significativa collaborazione con l’Associazione Treccani Cultura, presieduta da Mario Romano Negri, con la quale verrà realizzato il primo Festival della Lingua Italiana a Lecco. Rispondiamo quest’anno anche alle tante richieste e alle sollecitazioni provenute dai cittadini lecchesi che chiedono una sempre maggiore valorizzazione dei Percorsi Manzoniani anche attraverso l’applicazione delle nuove tecnologie ai beni culturali e all’arte e rafforziamo una sinergia con Linee Lecco che va nella direzione di una promozione turistico culturale dei percorsi e dunque della nostra città. Innovazioni e tradizione si intrecciano in questa edizione della rassegna Lecco città dei Promessi sposi dove interventi concreti sul nostro patrimonio culturale materiale si aggiungono alla già nota valenza del festival quale motore di conoscenza e sensibilizzazione sull’opera letteraria id Alessandro Manzoni”.
Grazie a queste partnership, oltre a quella, “naturale” e pluridecennale, tra il nostro Museo Manzoniano e il Centro Nazionale di Studi Manzoniani di Milano, 34 appuntamenti di quest’anno segnano una significativa svolta qualitativa: il festival si aprirà con il convegno al Politecnico, organizzato con la Fondazione Treccani Cultura di Roma che vedrà la partecipazione dei massimi studiosi manzoniani a livello internazionale, come Salvatore Silvano Nigro, Carlo Ossola, Massimo Bray (Direttore della Fondazione, già Ministro della Cultura con il governo Letta).
Il convegno di quest’anno sarà diviso in due sezioni: la prima dedicata al tema dell’edizione 2017, “Alessandro Manzoni: la famiglia, le famiglie”, particolarmente attuale, come sempre attuali sono gli spunti offerti da I Promessi sposi; la seconda riguardante l’apporto dato dalle opere manzoniane alla costruzione della lingua nazionale.
Il convegno sarà accompagnato da un seminario per gli insegnanti, a cura del prof. Giuseppe Patota. Seguiranno le inaugurazioni di due importanti mostre:
a Palazzo delle Paure “I Promessi sposi di Mimmo Paladino”, con le opere per le illustrazioni dell’edizione Treccani del capolavoro manzoniano da parte di uno degli artisti italiani viventi più apprezzati dal pubblico internazionale, che ha voluto misurarsi in questa sfida come tanti illustri predecessori, da Previati a De Chirico;
alla Torre Viscontea “WorldWide Manzoni”, una nuova versione della mostra realizzata dalla Fondazione Mondadori a Milano, questa volta con le edizioni de I Promessi Sposi presenti nel Fondo Manzoniano del Si.M.U.L., insieme a dipinti, disegni, stampe e fotografie d’epoca dei nostri Musei.

Altro appuntamento dedicato alla ricerca e alla valorizzazione del nostro patrimonio culturale sarà la presentazione (giovedì 19 ottobre a Palazzo delle Paure) dell’edizione critica di un inedito, affascinante quanto misterioso manoscritto acquisito dal Si.M.U.L., inserito nel Fondo Manzoniano, contenente un riassunto de “Gli sposi promessi”, che si presenta come un vero e proprio “enigma”. Interverranno la curatrice della ricerca, la prof. Paola Italia (Università degli Studi di Bologna), il prof. Angelo Stella (Centro Nazionale di Studi Manzoniani di Milano) Mario Barenghi, Direttore della collana degli “Annali Manzoniani”, il cui numero di ottobre sarà dedicato all’edizione critica del manoscritto e Mauro Rossetto, Direttore del Si.M.U.L.
Questa apertura culturale si accompagna anche ad un maggior impegno sul piano della comunicazione al fine di valorizzare le ricadute turistiche di un’iniziativa così importante per la nostra città. Il tema del festival sarà oggetto proprio dell’inaugurazione ufficiale del Festival. Saranno presentate una nuova App, collegata ad una segnaletica interattiva, realizzata con il particolare contributo degli sponsor ACEL Service e FF3D (ideatore della App), nuovi tour del Luoghi manzoniani scaturiti dalla collaborazione tra il Gruppo Guide Lecco e lo sponsor LineeLecco, il sito dedicato al festival (www.leccocittadeipromessisposi.it) e un blog in cui partecipare dando contributi, realizzati dal web partner EccoLecco e le nuove guide cartacee dei musei in lingua tedesca e inglese realizzati nell’abito dei progetti di Alternanza Scuola/Lavoro dalla Direzione del Si.M.U.L. con gli studenti e insegnanti del Liceo Linguistico “A. Manzoni” di Lecco.
Non mancheranno, come sempre, le “contaminazioni” con i linguaggi contemporanei, che hanno contraddistinto questa rassegna fin dall’esordio dell’attuale direzione artistica. Punta di diamante di questo tipo di iniziative saranno sempre i due incontri nel “caffè letterario temporaneo” di Locanda Manzoni, in cui artisti, studiosi ed esperti dialogheranno tra loro e con il pubblico in una cornice informale, arricchita da performances teatrali e interventi musicali.

Nel primo appuntamento, sabato 21 ottobre alle ore 18, due grandi scrittrici italiane che si sono occupate, tra l’altro, delle singolari vicende della famiglia Manzoni, Marta Boneschi e Marta Morazzoni, saranno invitate a discutere con Mauro Rossetto (direttore artistico della rassegna) il tema dell’edizione 2017. La prima, in quanto autrice di un bellissimo romanzo dedicato alla vita di Giulia Beccaria, la seconda per avere curato l’Epistolario di Enrichetta Blondel ed essere stata nel 2010 vincitrice del Premio “A. Manzoni” al Romanzo storico con il romanzo La nota segreta.
Nel secondo incontro, sabato 28 ottobre, sarà Simona Piazza, Assessore alla Promozione della Cultura e delle Politiche giovanili di Lecco, a dialogare con Nicoletta Pavesi, sociologa studiosa della famiglia italiana contemporanea e docente all’Università Cattolica di Milano e con Beatrice Masini, Premio “A. Manzoni” 2013, autrice anche di molti libri per ragazzi e nota al grande pubblico come traduttrice italiana della saga di Harry Potter.
Il tutto, come sempre, in un’atmosfera informale, allietata dalla musica di alcuni giovani protagonisti del Jazz italiano (il quartetto della vocalist Camilla Battaglia ed il trio del saxofonista Giampaolo Casu) e dalle creazioni culinarie di un grande chef, Giovanni Cattaneo, dello storico ristorante Nicolin di Lecco, che per l’occasione presenterà assaggi di creazioni inedite, ispirate ai piatti tipici lombardi citati ne I Promessi sposi. Le visite guidate e letture ad alta voce nei Luoghi manzoniani e di maggior rilievo storico-artistico della città saranno raggruppate nei format “Luoghi da vivere” e “Una città per Manzoni”. Proprio all’interno di quest’ultimo spazio, troveremo l’ormai tradizionale lettura en plein air dell’Incipit del Fermo e Lucia e dei Promessi Sposi, realizzata da BiS – Brianza in Scena con la partecipazione di Luca Radaelli, quest’anno alla Canottieri Lecco.
Altra novità dell’edizione 2017 sono le letture rivolte ai turisti, in italiano e in lingua straniera, realizzate dal Gruppo “Promessi Sposi in circolo” presso l’NH Hotel e l’Hotel Promessi Sposi di Malgrate, che al termine, come la Canottieri, offriranno un aperitivo ai partecipanti. La sezione “Promessi sposi young” raggruppa tutte le proposte più appetibili per i giovani e gli studenti: si segnalano il percorso ludico itinerante per famiglie “Fermo, seguiamo Lucia!”, La sezione “Promessi sposi young” raggruppa tutte le proposte più appetibili per i giovani e gli studenti: si segnalano il percorso ludico itinerante per famiglie “Fermo, seguiamo Lucia!”, il laboratorio didattico “Illustrare un romanzo”, collegato alla mostra World Wide Manzoni, che ha come finalità la comprensione dei processi che compongono la genesi editoriale di un capolavoro della letteratura ottocentesca come I Promessi Sposi. Il laboratorio, accompagnato dalla visita guidata della mostra, farà ripercorrere ai ragazzi le tappe di questo avvincente “Eterno Lavoro”.

Altre iniziative sono “Caccia al tesoro a Villa Manzoni”, in cui è possibile scoprire i luoghi più segreti della villa, e “Manzoni a fumetti”, che, oltre alla consueta visita del Museo Manzoniano, prevede attività creative finalizzate alla comprensione dell’importanza e dell’evoluzione nelle illustrazioni riguardanti I Promessi sposi, dall’edizione del 1840 sino ai fumetti degli ultimi decenni. Il festival si concluderà con le tradizionali cerimonie di conferimento del prestigioso “Premio letterario internazionale A. Manzoni – Città di Lecco 12^ edizione”, entrambe a cura di 50&più Confcommercio. Il 28 ottobre sarà conferito il Premio al Romanzo Storico, scelto dai lettori in una terna selezionata dalla Giuria tecnica, mentre l’11 Novembre sarà la volta del Prestigioso Premio alla Carriera in passato attribuito a personalità della cultura italiana e internazionale come Umberto Eco e Luis Sepulveda.
Red.








mercoledì 6 settembre 2017

Moto e passione




Motoraduno Internazionale Città della Moto Guzzi

Da venerdì 8 a domenica 10 settembre Mandello ospita lo storico raduno dedicato 
alla Casa dell'Aquila. In programma numerosi eventi, test, incontri, spettacoli

Mandello – Conto alla rovescia per la 96^ edizione del Motoraduno Internazionale Città della Moto Guzzi, un appuntamento immancabile con la gloriosa casa motociclistica di Mandello del Lario che ogni anno si rinnova attraverso iniziative culturali ed eventi dedicati ai motociclisti in arrivo da tutto il mondo, a cavallo delle mitiche bicilindriche e non solo. L'appuntamento, come tradizione, si svilupperà su 3 giorni, da venerdì 8 a domenica 10 settembre a Mandello del Lario.

Il Motoraduno Internazionale rappresenta un week end di emozioni reali e di vera gioia, organizzato in un’atmosfera che cattura ogni motociclista o visitatore attraverso il fascino di una storia italiana raccontata da 96 anni di moto, corse, personaggi, vicissitudini e opportunità. Un ‘quasi centenario’ per questa nuova edizione 2017 che andrà in scena, ancora una volta, in una delle località più caratteristiche che affacciano sul ramo lecchese del Lago di Como. Un successo assicurato, un momento di aggregazione nel rispetto dell’amore e della grande passione che tutti gli amanti delle moto, e in particolare quelli dello storico marchio italiano, sanno esprimere in ogni occasione.


 L’esperienza degli anni passati ha convinto i Moto Club del territorio e l’Amministrazione Comunale a dare vita, lo scorso aprile, ad un comitato permanente – Comitato Motoraduno Internazionale -, dedicato all’organizzazione del raduno di settembre, affinché questo evento che coinvolge migliaia di appassionati dello storico marchio lariano, divenga un appuntamento annuale. Per la prima volta, sotto la stessa organizzazione, si ritrovano a vario titolo, tutti gli amanti del motociclismo di Mandello: lo storico Moto Club Carlo Guzzi, il Moto Guzzi Club Mandello, il Moto Club Moto Guzzi GP, l’associazione motociclistica I Laghee, la Pro Loco Mandello del Lario, il GAL Gruppo amici di Luzzeno e l’Amministrazione Comunale. Un comitato senza scopo di lucro, animato da un obiettivo comune, ovvero creare un evento unico e che trovi riconoscimento negli anni, divenendo un appuntamento di riferimento per i Guzzisti, i motociclisti e gli appassionati di tutto il mondo: il Motoraduno Internazionale Città della Moto Guzzi ha l’ambizione di diventare il più importante raduno motociclistico d’Italia!

 
Tante le conferme degli eventi che hanno riscosso grande successo nelle scorse edizioni, molte le novità che faranno palpitare i cuori degli appassionati in occasione di questo 96° Motoraduno: eventi spettacolari, moto storiche, custom, café racer, regolarità, mototurismo, arte e tanti premi…al via ufficiale alle ore 15 di venerdì 8 settembre da Piazza Mercato.
Tra gli eventi in evidenza:
MODA E MOTORI: le vetture da Record
SENTI LE VIBRAZIONI: le Guzzi da corsa e il patto d’astensione
MOTO GUZZI A ‘TRE RUOTE’
CONTEST SPECIAL CAFÉ RACER: le speciali del Taj
CUSTOM ROAD: la vetrina dedicata alle moto customizzate
LA GUZZI COME COMPAGNA DI VIAGGIO: la via del Naco
LA REGOLARITÁ SECONDO CARLO GUZZI: la 2^ edizione di Motoaquila
LA GUZZI E I MANDELLESI: il premio bontà Umberto Viettone
GUZZI E SCULTURA: Ettore Gambioli, artista e Guzzista, esporrà a Mandello del Lario
INNOVATOUR: un evento legato al progetto ‘La Rete Nazionale città dei Motori’
LOTTERIA 2017: il premio finale è una bellissima V7 II Café Racer
RUSSIAN DEVILS: il muro della morte
INTRATTENIMENTO MUSICALE E GIOCHI PIROTECNICI
IL LEGAME SPECIALE CON IL TERRITORIO: timbratura evento speciale Passaporto #inLombardia

Il 96° Motoraduno Internazionale Città dei Motori ha ottenuto il Patrocinio dall’Assessore allo Sport e Politiche per i Giovani della Regione Lombardia e dal Comune di Mandello del Lario.
Il Comitato Motoraduno Internazionale ricorda anche gli Sponsor 2017 che hanno creduto nella manifestazione: Acel, Digimedia, Agostini e Tucano Urbano.
L’Aquila è pronta a spiccare il volo verso un nuovo ed entusiasmante evento che coinvolgerà ancora una volta un numero importante di Guzzisti, appassionati delle due ruote e semplici visitatori, che non rinunceranno ad una gita sul lago per vivere le grandi emozioni sulle rive del lago.
G.C.

Gastronomia e solidarietà


Lecco, il Lago e le Stelle 
Venerdì 8 e sabato 9 settembre torna l'evento stellato con la partecipazione di numerosi chef che delizieranno il pubblico nel centro storico e ai Piani d'Erna

Lecco - Gastronomia e solidarietà a braccetto a Lecco venerdì 8 e sabato 9 settembre. Fiori e colori, lago e montagna: questi gli ingredienti della terza edizione di "Lecco, Lago e Stelle" l'evento stellato della città di Lecco, che porta importanti chef nelle piazze del centro storico e ai Piani d'Erna, facendoli esibire a suon di assaggi secondo la formula dello street food.
Ideato e curato da Giovanna Bettega per gli chef, il tema di quest'anno è Fiori e Flora.
Il pubblico potrà assistere all'ode alla natura di Mauro Elli (Il Cantuccio), Fabrizio Ferrari (Porticciolo 84), Claudio Prandi (chef storico dell'Hotel Griso di Lecco), Stefano Binda (Dac à Tra), Gianni Tarabini (La Présef).  Da aggiungere che Giancarlo Morelli e Theo Penati impegnati in progetti internazionali non vogliono comunque mancare all'evento lecchese e per l'occasione candidano i responsabili delle loro cucine: Fabio Moriconi per Morelli e Marco Vassena per Penati: una bellissima chance per giovani cuochi emergenti e per scoprire chi c'è dietro alle quinte...



Il programma dell'edizione 2017
Venerdì 8 settembre: Piccoli Assaggi, Piazza XX Settembre e Piazza Cermenati, dalle ore 19.30 alle 21.30.
Sabato 9 settembre: Polenta in Quota, ai Piani d'Erna con lo Chef Claudio Prandi dalle 11.30 alle 15.30.
Parte del ricavato sarà devoluto in beneficenza all'Associazione La Nostra Famiglia e agli Istituti Riuniti Airoldi e Muzzi. I numeri delle donazioni degli scorsi anni: Euro 900 nel 2015 per l'arredamento della nuova sede di Lecco, inaugurata proprio nel mese di settembre 2015, ed euro 1.100 nel 2016 a sostegno del progetto NOAH, sulla cura, ricerca e riabilitazione dell'autismo nei bambini. L'iniziativa è patrocinata dal Comune di Lecco.
Red.

giovedì 31 agosto 2017

Musica e sport


Maggianico, è qui la festa rionale
In programma dal 1 al 10 settembre numerosi eventi e spettacoli presso il campo sportivo dell'oratorio. Spazi dedicati anche ai bambini

Lecco - E' ai nastri di partenza la storica Festa Rionale di Maggianico, da quasi cinquant'anni appuntamento molto sentito non solo tra gli abitanti del rione lecchese, coinvolgendo migliaia di persone per una decina di giorni. Momenti di aggregazioni, divertimento, musica, sport e non solo nel programma dell'edizione 2017, in programma da  venerdì 1 a domenica 10 settembre 2017 presso il  campo sportivo dell'Oratorio di Maggianico (via Zelioli, 13).


Questo il programma degli appuntamenti
Venerdì 1
Live play "Tributo ai Cold Play"
Sabato 2
Arrivo della Fiaccolata n. 43 in piazza S. Andrea, Santa Messa ed esibizione scuola di ballo "Latinando"
Domenica 3
Quinta edizione Chilometro Verticale del Magnodeno in collaborazione con ASD Falchi - Lecco e il Gruppo Alpini Monte Magnodeno, torneo di pallavolo, semifinale Sanremino Festival 2017 e serata di ballo con "Walter Pina"
Lunedì 4
Inizio quinto Trofeo Rodigari Achille e serata di ballo con "Rino&Gio"
Martedì 5
Pranzo con il Centro la Fonte e serata con la Compagnia filodrammatica S. Genesio che presenta "Biondo Platano" di Corrado Vallerotti
Mercoledì 6
Serata di solidarietà con le popolazioni terremotate, testimonianze ed esibizione del Gruppo Folcloristico Marchigiano "Ortensia"
Giovedì 7
Serata in collaborazione con il Gruppo Alpini Monte Magnodeno e spettacolo "Amis de l'osteria"
Venerdì 8
Finale del trofeo Rodigari Achille alla Bocciofila Convegno e tributo a Zucchero con "O.I.&B."
Sabato 9
Serata finale della 31^ edizione del Sanremino Festival 2017
Domenica 10
Processione Eucaristica in ricordo del voto a San Rocco con partenza dalla Chiesa Parrocchiale
Tutte le sere e domenica 3 settembre a pranzo è attivo un servizio cucina.
Durante le serate sono previste anche animazione per bambini, giochi gonfiabili e vendita di giochi usati per aiutare i Missionari. L'ingresso è libero.  L'iniziativa ha il patrocinio del Comune di Lecco.
Red.



Per maggiori informazioni: Festa Rionale di Maggianico



Turismo e gastronomia



Al via i week end dedicati ai Sapori d'Autunno
La manifestazione è in programma ogni fine settimana di settembre, ottobre e novembre, occasione anche per scoprire i sapori del territorio valsassinese e le Montagne del Lago di Como

Lecco - Dopo il successo delle precedenti annate, la Rete d'Impresa Montagne del Lago di Como presenta la sesta edizione della rassegna "I week end dei Sapori d'Autunno".
La manifestazione gastronomica si svolgerà durante tutti i week end di settembre, ottobre e novembre 2017, diventando occasione anche per scoprire i sapori e il territorio delle Montagne del Lago di Como. Vi aderiscono quest'anno 27 associati di Montagne del Lago di Como, tra ristoranti, agriturismi e rifugi, sparsi tra valli, lago e montagna.
Ciascuno di questi si propone con il proprio menù, presentando il meglio della gastronomia autunnale, secondo la propria tradizione e il proprio stile, e scegliendo tra due diversi schemi: un menù valido per tutto il periodo, chiamato semplicemente “I tesori dell'autunno”, oppure tre diversi menù, uno per ogni mese. A settembre i protagonisti sono “i funghi” a ottobre “i sapori d'autunno” a novembre “la selvaggina”.

Come lo scorso anno il formato con cui viene presentata l'iniziativa è un libretto, in distribuzione presso i punti di informazione turistica e presso tutti i ristoranti aderenti, che illustra i menù con i relativi prezzi e i contatti per prenotare.
Sponsor principale della manifestazione è Banca della Valsassina che ha patrocinato l'iniziativa. Tutti i ristoranti aderenti, con dettaglio dei menù e dei prezzi sul sito www.montagnelagodicomo.it.
Con questa rassegna gastronomica i ristoranti, gli agriturismi e i rifugi delle Montagne del Lago di Como invitano i partecipanti a visitare il territorio valsassinese e del lago e a gustarne i sapori autunnali. Nell’elenco che trovate sul sito di montagnelagodicomo trovate tutti i menù proposti dalle strutture aderenti. Cliccate su ciascuno per conoscere dettagli, prezzi e contatti. Scopri anche le offerte speciali con pernottamento. Vi ricordiamo che la prenotazione è obbligatoria e che va effettuata direttamente al ristorante.
Red.


giovedì 24 agosto 2017

Turismo e storia


Musica e brindisi sul piroscafo Patria
Dal 24 agosto al 9 settembre sono in programma diversi appuntamenti sul glorioso piroscafo, ormeggiato nel cantiere di Dervio della Navigazione Lago di Como
 

Dervio - Torna anche quest'anno a Dervio la serie di appuntamenti con al centro il glorioso piroscafo Patria. Con il patrocinio del Comune in collaborazione con Navigazione Lago di Como da giovedì 24 agosto fino a sabato 9 settembre saranno diverse le iniziative che coinvolgeranno il pubblico negli appuntamenti sul piroscafo Patria. Si consiglia la prenotazione.

Il glorioso piroscafo (classe 1926) è ormeggiato nel cantiere di Dervio della Navigazione per alcuni interventi di manutenzione. L'Amministrazione Comunale di Dervio ha ottenuto dalla Navigazione Lago di Como la possibilità di utilizzare in questo periodo il piroscafo per alcune iniziative culturali e ricreative, permettendo a tutti di poterlo visitare e di godere dell'incomparabile atmosfera del “lago visto dal lago”. L'ingresso al piroscafo avviene dal cancelletto alla destra dell'imbocco del ponte levatoio. In caso di maltempo gli eventi si terranno nei saloni coperti del piroscafo; in caso di forte maltempo il programma potrebbe essere modificato a discrezione degli organizzatori.

  
Il programma degli appuntamenti
Giovedì 24 agosto
Apericena con musica live e il chitarrista dei New Trolls Moses, dalle ore 20 (organizzazione: Italiaintoureventi – info e prenotazioni 3334913762)
Venerdì 25 agosto
Concerto folk della cantante Lina Spandri, "Trova le tue ali" - chitarra, fisarmonica e voce. Ore 21 con brindisi sotto le stelle. (organizzazione: Studio53eventi - prevendita biglietti presso la biblioteca)
Domenica 3 settembre
Apericena con il cantante Max Corfini dei New Trolls accompagnato dal maestro Vince Tempera. dalle ore 20 (organizzazione: Italiaintoureventi – info e prenotazioni 3334913762)
Giovedì 7 settembre
Apericena con spettacolo di cabaret, dalle ore 20 (organizzazione: Italiaintoureventi – info e prenotazioni 3334913762)
Venerdì 8 settembre
Concerto folk della cantante Marco Fugatti "Mi ritorni in mente" chitarra e voce. Ore 21 con brindisi sotto le stelle (organizzazione: Studio53eventi - prevendita biglietti presso la biblioteca)
Sabato 9 settembre
Conoscere Dervio passeggiando, ore 9.30 - con visita guidata al piroscafo. Iscrizione in biblioteca (organizzazione: Biblioteca Comunale)
Red.